in

Dietrofront di Activision sulle regole della Call of Duty League: ecco il rule set di Modern Warfare 2

Call of Duty share hibet social

I devs di Infinity Ward hanno pubblicato, in concertazione con lo staff della Call of Duty League, il “competitive rule set” ufficiale per la stagione 2023 di Modern Warfare 2.

Come accaduto anche in precedenza, è molto “corposo” il numero di contenuti e di armi che sono state “bandite” dalle partite dei tornei ufficiali. Tra queste vengono ad esempio vietati tutti gli Shotguns, ma anche tutte le LMG, i fucili da battaglia, e svariati fucili marksman.

Nelle sfide ufficiali non potranno quindi essere usati armi come EBR-14SPR-208Taq-M e svariati altri.

Proibiti anche gli scudi, tutti i lanciatori, ma anche tutti i silenziatori, i laser, le stim e tantissimi perk. Troverete tutti i dettagli relativi agli oggetti proibiti consultando direttamente la pagina ufficiale della COD League (cliccate qui).

Oltre alle armi ed ai contenuti, il competitive ruleset serve anche e soprattutto per stabilire quali saranno le mappe “ufficiali” per le competizioni, ed è qui che c’è stato un deciso dietrofront da parte degli sviluppatori.

Cambiano le mappe ufficiali del Competitive Rule set della Call of Duty League – Modern Warfare 2

L’iniziale lista di mappe destinate alla modalità Controllo sono infatti state tutte modificate, e sono adesso presenti in lista Al Bagra FortressBreenburgh Hotel ed El Asilo, mentre sono state rimosse Embassy e Mercado Las Almas.

Anche le mappe di Cerca e Distruggi hanno ricevuto una modifica, visto che ora non è più disponibile Farm 18 tra quelle giocabili.

Cerca & Distruggi

  • Al Bagra Fortress
  • Breenburgh Hotel
  • El Asilo
  • Embassy
  • Mercado Las Almas

Postazione

  • Al Bagra Fortress
  • Breenburgh Hotel
  • Embassy
  • Mercado Las Almas
  • Zarqwa Hydroelectric

Dominio

  • Al Bagra Fortress
  • Breenburgh Hotel
  • El Asilo

Cosa ne pensate della scelta dei devs relativa a modalità e regole competitive? Pensate che ci sia altro che vada assolutamente “rimosso” o interdetto dalle lobby competitive? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di Warzone d’Italia (Facebook – Instagram)

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned