in

Davide Brivio: “Le differenze tra Formula 1 e MotoGP”

Parla il team principal Alpine

davide brivio MotoGP Formula 1 share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Sono passati circa dieci giorni da un appuntamento storico per la Formula 1 e in particolare per una scuderia. Stiamo parlando del Team Alpine, che alla sua prima stagione ha già portato a casa una clamorosa vittoria. Nel Gran Premio di Ungheria, infatti, Esteban Ocon ha tagliato il traguardo davanti a tutti al termine di una gara rocambolesca con tanti problemi causati soprattutto dal cambio di condizioni meteo.

Una giornata pazzesca anche per Davide Brivio. Lui che ha deciso di fare un cambio epocale lasciando la MotoGP per la Formula 1, racconta così alla Gazzetta dello Sport: “La fortuna te la vai un po’ a cercare. Magari la vittoria in Formula 1 con l’Alpine potrebbe stimolare questo pensiero, nel senso che ci sono state circostanze favorevoli, però devi anche essere in grado di sfruttarle. L’incidente al primo giro ha condizionato la gara, però poi è vero che Esteban si è trovato in testa e ha mantenuto il comando per 68 giri con sempre Vettel alle costole. E non dimentichiamo la chiamata al box per cambiare le gomme e la gestione di tutta la gara da parte del muretto. Siamo stati bravi”.

Le differenze

Ma cosa cambia tra il mondo delle due e quello delle quattro ruote? L’ex team principal di Yamaha e Suzuki fa un riassunto? “Ovviamente è un’organizzazione molto più grande, con molte più funzioni e compiti più distribuiti, mentre qui tante mansioni sono più concentrate in una persona. In F1 c’è molta più specializzazione, ma è anche una conseguenza del fatto che ci sono più risorse, budget più grandi e di conseguenza puoi investire di più in organizzazione, attrezzature, persone. Nelle moto c’è un limite dettato dal movimento del pilota, dal funzionamento di un telaio più complesso dove il feeling del pilota incide molto”.

Leggi anche...  Valentino Rossi tuona: “Non venderò la scuderia ai sauditi”

Chiusura dedicata a Valentino Rossi e alla sua decisione di lasciare le corse a fine stagione: “Mi sono fermato durante il viaggio per venire a Zeltweg e ho seguito la conferenza stampa sul telefonino. Un po’ era nell’aria, però è stato particolare. Ho mille ricordi, sono stati anni bellissimi. Io devo tutto anche da un punto di vista personale a Valentino. Ero in Yamaha, lui alla Honda, abbiamo negoziato e poi abbiamo vinto subito. Ho imparato molto da lui, ha cambiato l’approccio di Yamaha alle gare, mi ha fatto capire la differenza tra partecipare e cercare di fare il meglio possibile e partecipare per vincere un Mondiale”.

Davide Brivio, un uomo che non ha bisogno di presentazioni.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Sommario
Davide Brivio: “Le differenze tra Formula 1 e MotoGP”
Titolo
Davide Brivio: “Le differenze tra Formula 1 e MotoGP”
Descrizione
Davide Brivio ha svelato le differenze tra la Formula 1 e la MotoGP, dopo la fine della metà della sua prima stagione alla guida della scuderia Alpine
Autore