in

David Beckham rivela l’importanza avuta dalla moglie per la sua carriera calcistica.

Il 2013: l’anno del ritiro ufficiale ed il ritorno a Londra saltati per il PSG.

Fonte immagine: Profilo Instagram @davidbeckham

Quando nel 2013 la carriera di David Beckham stava per giungere al termine, per l’imminente scadenza del contratto con LA Galaxy, abbiamo assistito ad un abbandono degli Stati Uniti. Perché?

A quanto pare, David era giunto ad una considerazione con Victoria in merito a quello che sarebbe stato il loro futuro in pianta stabile, così l’ex calciatore aveva promesso alla moglie che dopo il suo ritiro si sarebbero trasferiti a Londra.

Quello che è successo poco prima però, ha cambiato le carte in tavola, con tanto di preoccupazione in merito alle affermazioni e alle promesse fatte: è arrivata una telefonata che un po’ ha fatto alterare lo stato d’animo della bella Spice Girls.

L’ex calciatore racconta: “Per la prima volta Victoria poteva scegliere dove trasferirci perché io ero pronto al ritiro, fino a quel momento la famiglia aveva sempre seguito me. Lei voleva tornare a Londra, dove ha sede la sua casa di moda. Ma all’improvviso ha squillato il telefono: era il presidente del Paris Saint-Germain.

Un’offerta che non sono riuscito a rifiutare. Sapevo che mi era stata offerta l’opportunità di vincere un altro trofeo.

Victoria è una donna incredibile. Non credo di aver mai incontrato nessuno che lavori tanto quanto lei. È impegnata non solo con la nostra famiglia, ma anche con i suoi affari, e nel corso degli anni è riuscita ad avere un tale successo grazie al suo duro lavoro”.

Una proposta che ha rimandato ulteriormente i suoi piani, di qualche periodo ma che ha inciso sulla carriera del giocatore. Senza dubbio, una grande prova d’amore.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @davidbeckham

blog hibet