in

Daniel Maldini: “Sto crescendo a Monza, il Venezuela…”

Fonte immagine: Profilo Instagram @dani.malda

Daniel Maldini si gode la bella stagione con il Monza. Anche se sottolinea il grande impatto che Raffaele Palladino ha avuto per lui: “L’allenatore mi parla, già quello mi dà tranquillità. E poi la fiducia: come dicevo, mi è capitato di sentirla dentro di me anche in passato, ma erano alti e bassi. Al Monza è la prima volta che invece mi arriva dall’esterno, e fin dal primo momento del mio arrivo, grazie a Palladino e ad Adriano Galliani. Tutto questo aumenta la mia autostima. Mi sento diverso, più coinvolto e quindi più consapevole dei miei mezzi”.

Il figlio d’arte è reduce da gol importanti e pesanti che lo stanno portando nuovamente in vetrina. Tanto che ci si chiede cosa sia successo quando le cose non andavano bene. Lui risponde così: “Sono dipesi parecchio dai miei problemi fisici. Lo stato mentale è invece sempre lo stesso: buono. Anche a Empoli, dove pure sono sceso in campo molto meno che al Monza, una volta rientrato dall’infortunio mi sentivo in fiducia. Ma è chiaro che la fiducia aumenta se giochi”.

Daniel Maldini e il sogno Mondiale

Daniel Maldini è tornato vicino casa dopo esperienze più lontano, allo Spezia e a Empoli. Due stagioni in cui è cresciuto molto: “Vivere fuori, a La Spezia ed Empoli, mi ha aiutato come uomo e giocatore. Quando sei solo aumentano le responsabilità, non hai più nessuno che ti accudisce e quindi giocoforza cresci. Io ho imparato a cucinare – vabbè, diciamo praticamente solo la pastasciutta – e a fare le pulizie. Poi è ovvio che a casa propria si sta sempre bene. Per due mesi ancora abiterò dai miei, dopo andrò a vivere per conto mio”.

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport si parla anche della possibile scelta del Venezuela. Una possibilità che si era concretizzata, salvo poi scemare. A raccontarlo è lo stesso Daniel Maldini: “Ero stato contattato mesi fa, poi non ho saputo più niente. Adesso se ne è tornato a parlare perché hanno giocato contro l’Italia e qualcuno ha fatto il mio nome, ma, ripeto, io non ho più sentito nessuno. E comunque in questo momento devo trovare la mia dimensione nel Monza. È importante, sentirsi importanti”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @dani.malda

blog hibet