in

L’altro Cristiano che trascina lo Sheriff: “Prima di giocare dipingevo barche”

È uno dei protagonisti di un grande miracolo

sheriff share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @crisleite15

Le prime due giornate della fase a gironi di Champions League sono passate in archivio. Siamo arrivati quasi a metà di questa prima fase della principale competizione europea per club, con le grandi squadre che stanno marciando per qualificarsi senza troppi affanni agli ottavi di finale. Ma nel frattempo si fa spazio quella che assume sempre più i contorni di una bellissima favola.

È quella dello Sheriff Tiraspol, formazione fondata nella regione della Transinstria e che rappresenta la Federcalcio della Moldavia. In questo piccolo Paese dell’Est dell’Europa trova spazio una squadra alla quale nessuno dava fiducia. Tuttavia, nei primi 180 minuti della sua prima avventura in Champions la squadra ha saputo battere lo Shakhtar Donetsk e sconvolgere l’Europa vincendo sul campo del Real Madrid.

L’altro Cristiano

A trascinare la squadra moldava ci pensa Cristiano Leite. Un nome che fa ripensare subito al Ronaldo che da anni domina la scena, ma si tratta di un brasiliano di 28 anni che ha raccontato le sue vicissitudini prima di sbarcare in Europa: “Ho lasciato il pallone e ho cominciato a lavorare in un cantiere di Rio. Ero sotto contratto con due aziende diverse, per aiutare mia madre che in quel momento non aveva un lavoro. Il mio compito era dipingere e pulire barche e sottomarini”.

Leggi anche...  Kroos torna in campo: “Mi sono fermato appena in tempo”

Il giocatore brasiliano confessa che, prima di arrivare a Tiraspol, non conosceva affatto questa realtà che ora fa tremare l’Europa del calcio: “Non avevo mai sentito parlare della Moldavia. Un compagno di squadra che aveva giocando lì si è messo in contatto con me perchè avevano bisogno di un laterale sinistro. Mi ha raccomandato, mi hanno fatto una buona proposta e ho firmato. Mi sono adattato subito”.

L’altro Cristiano che fa sognare una intera regione.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @crisleite15

Sommario
L’altro Cristiano che trascina lo Sheriff: “Prima di giocare dipingevo barche”
Titolo
L’altro Cristiano che trascina lo Sheriff: “Prima di giocare dipingevo barche”
Descrizione
Si chiama Cristiano, non è Ronaldo ma sta trascinando lo Sheriff in Champions League. Il brasiliano racconta la sua vita prima dell’esplosione europea
Autore