in

Cristiano Ronaldo raccontato da un ex compagno: “A Madrid tanti fischi”

Pedro Mendes ricorda l’inizio della storia al Real

cristiano ronaldo share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @cristiano

Fin dai primi anni di questo secolo, è cresciuta in maniera sempre più evidente la colonia di calciatori portoghesi che hanno fatto una carriera di alto livello. Buona parte del merito va attribuita senza dubbio a Jorge Mendes, uno degli agenti più influenti in assoluto. Tra i suoi assistiti c’è anche un mezzo omonimo che ha provato a fare cose importanti. Stiamo parlando di Pedro Mendes, che abbiamo visto anche in Serie A con la maglia del Parma.

Mendes è passato anche dal Real Madrid. Un trasferimento che non si aspettava e che ha cercato di sfruttare nel migliore dei modi: “È stata una grande esperienza in tutti gli aspetti, anche in quelli negativi, perchè ho imparato parecchio di quello che succede in un club come il Real. Per prima cosa sono passato da zero a cento, in termini di importanza del club, di condizioni di allenamento, di ego, della possibilità di avere accanto i migliori al mondo”.

Pedro Mendes racconta Cristiano Ronaldo

In quel Real Madrid allenato da un altro lusitano come José Mourinho, le cose non sono andate troppo bene al di là di un campionato vinto. Naturalmente il fatto di indossare la camiseta blanca portava pressioni non di poco conto: “Aveva un certo peso il fatto di avere come agente Jorge Mendes. Subito qualcuno mormorava cose del tipo ‘ecco un altro del clan di Mendes, un altro portoghese’. Si dice che gli spagnoli sono nostri fratelli, ma ma c’è una grande rivalità, almeno nel calcio”.

E poi c’era Cristiano Ronaldo. Uno di quelli al quale il pubblico di fede merengue non ha risparmiato anche qualche fischio: “Ho visto fischiare Cristiano Ronaldo al Santiago Bernabéu. E perchè non hanno fischiato altra gente, come me, Coentrão o Pepe se fischiavano il migliore del mondo quando non segnava? Hanno immediatamente messo in dubbio il suo lavoro e la sua professionalità. Ma quando l’hanno fatto, lui ha cominciato a segnare a ripetizione e tutti si sono dovuti rimangiare quello che avevano detto. Ma all’inizio le cose gli sono andate un po’ male”.

Un racconto incredibile.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @cristiano