in

CRISI BARCELLONA: le cause

Il declino del Barça, che parte già dai primi anni del 2010.

barcellona crisi share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @barcelonadailusaoo

Il Barcellona perde ancora in Champions League: lo fa rovinosamente, in casa del Benfica, facendo registrare 0 tiri nello specchio della porta, come già capitato nella prima partita contro il Bayern Monaco.

Una crisi, sia tecnica che economica, incominciata già un paio di anni prima, come dimostrato dagli ultimi risultati in Europa e da soluzioni di mercato al limite della comprensione.

Ma come è arrivata una squadra così vincente negli anni passati a crollare in maniera così drastica nel giro di poco tempo? Per scoprirlo, dobbiamo prima capire quale sia stato il segreto dei successi catalani e sul perché non sono più stati emulati.

IL SETTORE GIOVANILE: LE ORIGINI

La Masia de Can Planes è una residenza costruita nel 1702, situata vicino al Camp Nou, stadio del Barcellona. A causa della sua vicinanza con l’impianto, la residenza diventò, verso la fine degli anni Settanta, una struttura di formazione per il vivaio della squadra di calcio del Barcellona.

Sarà però sul finire degli anni Ottanta che la Masia venne valorizzata al meglio dal club, con l’arrivo in panchina di Johann Cruyff. L’ex Ajax cercherà (riuscendoci) di portare la filosofia del calcio totale olandese in Catalogna, sfruttando proprio i giovani della struttura, ai quali imporrà un assetto di gioco uguale fin dalle prime categorie, in modo che potessero essere già pronti per un debutto in prima squadra.

I risultati furono trionfanti: con Cruyff in panchina, il Barcellona vinse 8 titoli nazioni e tre internazionali (tra cui, la prima Coppa Dei Campioni nel 1992).

ANNI 2000: L’APICE DELLA MASIA

Tra i canterani della Masia che hanno dato un grosso contributo ai successi di Cruyff c’è Josep Guardiola, che da allenatore porterà avanti il lavoro del suo maestro olandese: vincerà la bellezza di 13 titoli, di cui sei internazionali (due Champions League in tre anni). Il contributo della Masia, tuttavia, non si limitò solamente alla squadra di club: infatti, i giovani canterani riuscirono a portare al trionfo mondiale la Spagna nel 2010, per la prima volta nella sua storia. Tra gli undici titolari nella finale di coppa del mondo, sei erano cresciuti nella Masia (Pique, Puyol, Busquets, Xavi, Iniesta e Pedro), senza contare gli altri di diversa nazionalità, tra cui un certo Lionel Messi, diventato simbolo indiscusso del club catalano.

Leggi anche...  777 PARTNERS: ecco la nuova proprietà del Genoa

GLI ANNI 2010 E L’INIZIO DELLA FINE

Con l’addio nel 2012 di Guardiola e del presidente Joan Laporta, comincerà un lento declino della Masia.

In un primo momento, Tito Villanova cercherà di portare avanti la filosofia di Pep, ma la sua prematura scomparsa farà tramontare definitivamente il processo di crescita dei giovani. Con la gestione Rossel prima e quella di Bartomeu poi, il Barcellona baserà la sua filosofia calcistica con l’acquisto di giocatori costosi ma pronti, andando quindi a trascurare e bruciare dei potenziali talenti, che venivano mandati in prestito a squadre poco blasonate, dandogli quindi poco margine di crescita.

Tra i principali acquisti fatti dal Barcellona troviamo quelli di Neymar, Coutinho, Griezmann e Dembelè, che hanno contribuito non poco a deteriorare le casse del club. Inoltre, proprio l’acquisto di Neymar fu al centro di una controversia in merito al costo del cartellino, che portò Rossel non solo alle dimissioni, ma anche svuotare il sacco in merito a delle irregolarità nei tesseramenti di ragazzi minorenni alla Masia. Un colpo di grazia per la struttura, che portò persino il club al blocco del mercato per un anno.

Oggi, con una società allo sbaraglio e dei giocatori che sanno poco cosa significhi giocare al Barça, non possiamo che sperare in un miracolo di Laporta, da poco tornato presidente del club.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @barcelonadailusaoo

Sommario
CRISI BARCELLONA: le cause
Titolo
CRISI BARCELLONA: le cause
Descrizione
Il declino del Barça, che parte già dai primi anni del 2010.
Autore