in

Costacurta attacca Donnarumma: “Basta baciare la maglia, faccia capire che vuole restare”

L’ex difensore racconta il suo Milan

Donnarumma costacurta
Fonte immagine: Twitter

Continua a tenere banco in casa Milan una delle situazioni più delicate da affrontare, in chiave futura del club. Stiamo parlando della trattativa per il rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma. Il portiere rossonero e della Nazionale vedrà scadere il proprio accordo con il club del Diavolo al termine di questa stagione. Almeno per il momento non sembrano esserci spiragli per trovare l’accordo tra le parti.

La stessa scena si è vista quattro anni fa, quando l’agente Mino Raiola spinse per trovare un buon accordo con il Milan per il suo assistito e per il fratello, Antonio Donnarumma, che firmò con i rossoneri in cambio di un simbolico milione di euro di ingaggio annuo. Quest’anno la situazione sembra ancor più intricata, perché il procuratore chiede un ingaggio da almeno 8 milioni di euro per il portiere del Milan.

Billy tuona

Questa situazione sembra dare particolarmente fastidio a una serie di uomini, prima ancora che calciatori, che hanno dato l’anima per il Milan e lo hanno portato a più riprese sul tetto del mondo. Come nel caso di Alessandro Costacurta, per tutti Billy. Lo storico ex difensore rossonero, ora opinionista per Sky, ha fatto la voce grossa e si è scagliato proprio contro Donnarumma, ritenuto l’artefice di questa situazione.

Leggi anche...  La Top10 dei "Millenials" del calcio!

Costacurta, durante un dialogo a telecamere accese sul futuro del numero 99 rossonero, ha fatto capire che dovrebbe essere lui a prendere posizione nella trattativa: “Non riesco a entrare nella testa di Donnarumma. Anche noi abbiamo avuto procuratori forti, bravi. E noi abbiamo deciso di rimanere al Milan senza troppi fronzoli. Abbiamo guadagnato meno di quanto potevamo guadagnare, ma siamo rimasti. A me sembra tutto molto chiaro. Non mi sta piacendo il comportamento di Raiola. Ma poi è il comportamento di Raiola o Donnarumma? Bacia la maglia… Baci la maglia perché? Io sono di tradizioni vecchie. Forse in quel periodo tu sei innamorato. Poi bacerai quella dopo? Non riesco ad arrivarci. Preferirei meno baci ma più dimostrazioni”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter