in

Coronavirus: stop al campionato in Italia

Le misure adottate dal Premier a causa del Coronavirus

coronavirus
Fonte immagine: ilmessaggero.it

A causa del Coronavirus, ci sarà lo stop per il campionato di calcio italiano e tutte le manifestazioni sportive, fino al 3 aprile.

La decisione del governo, è stata comunicata ieri sera dal premier Conte, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Mentre per quanto riguarda gli eventi internazionali, si giocherà senza pubblico: “Siviglia-Roma di Europa League a porte chiuse”, conferma il ministro della Salute spagnolo.

Rinviata a data da destinarsi la partita del 14 marzo Francia-Irlanda.

Il Coronvirus ferma anche tennis, judo e basket

Provvedimenti anche nel tennis: annullato il Masters 1000 di Indian Wells.

Fermo anche il judo, Cancellata la tappa del Grand Slam di Ekaterinburg, in Russia.

Cancellato anche il match di basket Sassari-San Pablo Burgos.

“La Dinamo Sassari ha appreso dalla Basketball Champions League che non c’è intenzione da parte delle autorità spagnole di disputare la sfida di ritorno del Round of 16 a porte chiuse. Vista la gravità della situazione più volte segnalata e a tutela della squadra e dello staff, chiusa precauzionalmente in albergo fin dall’arrivo in Spagna, il club ha disposto il rientro immediato di tutto il gruppo con volo diretto privato su Alghero. La Dinamo Sassari esprime tutto il suo rammarico per la posizione assunta dalla Basketball Champions League in un delicato contesto di epidemia ad alto rischio di contagio come quello attuale, in un quadro che avrebbe sicuramente meritato le restrizioni richieste, peraltro già ampiamente in uso anche in Spagna”, è quanto espresso nel comunicato della squadra sarda.

Coronavirus:#distantimauniti

Il ministero dello sport ha lanciato la campagna social “Distanti ma uniti”, di cui sono testimonial numerosi sportivi.

Noi di Hibet, ci auguriamo di poter presto tornare a tifare per i nostri sportivi preferiti. Tuttavia sappiamo che è necessario uno sforzo, sacrificarci oggi per tornare alla normalità domani.

Se seguiamo le linee guida dettate, i palazzetti, gli stadi, i campi da tennis, le piscine, potranno tornare a godere del magico tifo dei tifosi!

Sconfiggiamo il Coronavirus come una squadra, con razionalità, prudenza e altruismo!

Maria Caterina Crugliano

Scritto da Maria Caterina Crugliano

Copywriter dell’ironia. I miei genitori devono ancora capire che lavoro faccio. Penso quindi scrivo (e rido).