in

Continua la polemica legata a Salt Bae e la Coppa del Mondo.

La FIFA continua ad indagare.

Fonte immagine: Profilo Instagram @nusr_et

Come sappiamo, quando parliamo di Coppa del Mondo, stiamo facendo riferimento ad un argomento molto delicato, a causa delle regole severe e rigide che la riguardano, in termini di accesso al terreno di gioco durante la premiazione.

Ecco perché quando Salt Bae l’ha innalzata, in occasione della vittoria dell’Argentina ai Mondiali, si è scatenato il putiferio, in quanto il suo nome non risultava tra quello delle persone autorizzate, tra cui calciatori, staff e solo un numero ridottissimo di persone autorizzate a poterla toccare.

Lo schiamazzo però non è ancora finito, dato che la FIFA continua ancora ad indagare, dato che la sua presenza lì non era mai stata accordata da nessuno; tuttavia, lo chef cerca di difendersi e spiega come mai si trovasse li, quindi afferma: “Amo l’Argentina e ho vissuto lì. I calciatori sono venuti spesso al mio ristorante. È stato un momento speciale, non mi sentivo un estraneo. C’erano mille persone in campo ma hanno fotografato solo me. Non volevo pubblicità, non ho preso a calci nessuno e non ho rubato nulla.”

Quale sarà il risvolto di questa vicenda?

Sicuramente non era stato autorizzato, ma questo dimostra una grande piccola falla nell’ambito della sicurezza e dell’organizzazione.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @nusr_et

blog hibet