in

COM’ERA L’ULTIMO BARCELLONA USCITO AI GIRONI DI CHAMPIONS?

Analisi sull’ultima annata in cui la squadra non passò il girone di Champions League.

barcellona CHAMPIONS share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @xavi

Con la sua uscita anzitempo dalla Champions League, il Barcellona mette fine al suo decennale e glorioso ciclo.

Per trovare un’eliminazione dei Blaugrana nella fase a gironi, infatti, dobbiamo tornare indietro all’annata 2000-2001, anni in cui la squadra, proprio come oggi, si incamminava verso annate difficili, che sarebbero terminate solamente con l’arrivo in panchina di Frank Rijkaard nel 2003.

Come andò a finire quell’anno per i catalani? Ci sono analogie con l’attualità?

LA SQUADRA

L’annata 2000-2001 non comincerà nel migliore dei modi per il Barcellona: infatti, nel mercato estivo, i blaugrana cederanno Luis Figo, giocatore di maggiore talento della rosa e beniamino dei tifosi, al Real Madrid, infiammando più di quanto lo sia già la rivalità con i Castigliani.

Nonostante l’addio del portoghese, però, il Barça poté contare su elementi di tutto rispetto, come i senatori Luis Enrique, Guardiola, De Boer e Cocu, ai quali si aggiungevano giovani dalle belle speranze come Xavi, Puyol e De La Peña. Inoltre, non va dimenticato Rivaldo, pezzo da novanta della rosa, affiancato dagli onerosi acquisti di Marc Overmars ed Emmanuel Petit, entrambi provenienti dall’Arsenal. La squadra, infine, viene affidata a Lorenzo Serra Ferrer, allenatore maiorchino che tanto bene ha figurato nella sua passata esperienza al Betis Siviglia.

Le aspettative, dunque, rimanevano alte per i tifosi, convinti comunque di avere tra le mani una squadra capace di strappare grandi soddisfazioni.

IL CAMMINO IN CHAMPIONS LEAGUE

Tuttavia, le cose non andranno come i tifosi avevano pronosticato: nella fase a gironi di Champions League, Il Barcellona becca squadre ostiche, come il Milan, il Leeds United e il Beşiktaş, costrette a mettere alla prova fin da subito il valore della rosa catalana. Dopo un inizio folgorante, condito con un 4-0 agli inglesi del Leeds, il Barça viene subito ridimensionato nelle successive quattro partite, perdendo rovinosamente in Turchia con il Beşiktaş (3-0) e di fronte al proprio pubblico con il Milan (0-2). I due successivi pareggi con i rossoneri e gli inglesi, infine, sanciranno con un turno di anticipo l’eliminazione dalla Champions League e la retrocessione alla Coppa UEFA (attuale Europa League).

Leggi anche...  Champions League: chi ha passato i gironi dopo aver perso le prime tre gare?

COME SI CONCLUSE LA STAGIONE?

Anche nella seconda competizione europea, però, il Barcellona non troverà la gloria, venendo estromessa solamente alle semifinali dal Liverpool, futuro vincitore della competizione. Stessa sorte le toccherà nella coppa nazionale, dove stavolta ad estromettere i catalani ci penserà il Celta Vigo. Magra soddisfazione, infine, la otterrà nel campionato, ottenendo il quarto posto e l’accesso ai preliminari della prossima Champions League all’ultima giornata, ai danni del Valencia.

Una stagione che, quindi, potrebbe essere facilmente paragonabile a quella che, ad oggi, i ragazzi di Xavi stanno vivendo. Maggiori certezze, però, le troveremo da qua a fine stagione.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @xavi