in

Come dormire bene secondo Cristiano Ronaldo

Come dormire bene- Cristiano Ronaldo
Fonte immagine: *Cristiano Ronaldo Instagram

In tanti si chiedono come dormire bene, combattere l’insonnia e svegliarsi rigenerati con lo sprint di Cristiano Ronaldo. Il suo non è un nome a caso, perché il fuoriclasse è stato ambasciatore di una compagnia creatrice di un’applicazione capace di monitorare il modo di dormire per migliorare l’igiene del sonno. Quest’ultima riguarda tutti quei fattori che precedono il riposo e incidono su di esso.

Coach di CR7 fuori dal campo è Nick Littlehales, chiamato appunto “allenatore del sonno”. L’esperto che aiuta gli atleti, in particolare nel mondo del calcio, a migliorare questa condizione.

Lo stesso professionista ha dichiarato: “Ho lavorato con il Team Sky per diversi anni e durante ogni Tour de France, Giro d’Italia o Vuelta di Spagna, andavo negli hotel per assicurarmi che i ciclisti dormissero esattamente sullo stesso materasso ogni notte”.

Lo stile di vita di Cristiano Ronaldo ci dice qualcosa su come dormire bene, ovvero niente lunghe dormite ma tanti riposini, precisamente 5 volte al giorno, in posizione fetale e per 90 minuti in lenzuola fresche.

Praticamente CR7 dorme “a piccole dosi” per il tempo di una intera partita di calcio!

Sfatato il mito delle 8 ore consecutive. Infatti i 90 minuti sarebbero sufficienti per ricaricarsi e non svegliarsi stanchi ma anche per evitare che il metabolismo subisca sbalzi per un riposo eccessivamente lungo.

Le sue best practices non finiscono qui, perché il campione osserva una rigorosa regola nel pre-nanna, ovvero quella di stare lontano dagli schermi di TV e device almeno un’ora e mezza prima di mettersi a letto. Ciò deriva dall’evidenza di alcuni studi secondo cui la luce di questi dispositivi opprime l’ormone del sonno.

Littlehales ha rilasciato delle dichiarazioni circa il modo di essere e lo stile di vita del calciatore portoghese: “Chiunque abbia mai lavorato con Ronaldo sa che se stai avendo una discussione nell’angolo della stanza, lui si avvicinerà e chiederà di cosa state parlando. Sono stato invitato al Real Madrid quando Carlo Ancelotti è diventato allenatore. Stavo a bordo campo, parlando con lo staff del Real, quando Ronaldo si è avvicinato. Si era allenato per tutto il giorno e ti saresti aspettato che corresse dritto negli spogliatoi per una doccia, invece ha chiesto di cosa stessimo discutendo. Era interessato a quello che stavo cercando di fare perché, come atleta, ha sempre investito su se stesso. Da quello che ho imparato lavorando con lui, Ronaldo non è interessato alle diete del momento, non è interessato a copiare gli altri. L’unica cosa a cui è interessato è: funziona per lui?”.

Parole che non lasciano dubbi, Cristiano è inimitabile sotto ogni punto di vista, perché è un’atleta orientato al raggiungimento della propria perfezione.

Pensavate che il segreto di CR7 fosse tutto racchiuso in allenamenti e alimentazione? Beh, adesso sapete che il sonno fa la differenza anche in campo!

Cristiano,maestro dei 90 minuti, in questo caso però non riguardano il calcio ma la pennichella!

Che ci fate ancora svegli? Dopo i consigli su come dormire bene, tutti a seguire il campione bianconero.

A proposito di personaggi famosi e stili di vita: La dieta di Nikola Jokic, un “Jolly” da 11 Kilogrammi in pochi mesi!

Fonte immagine: *cristianoronaldo Instagram