in

Colpo grosso a casa Ecclestone: Tamara presa di mira da un italiano.

Un milanese ed altri tre uomini sono stati arrestati e riconosciuti colpevoli del furto.

ecclestone Tamara
Fonte immagine: Instagram

Si chiama Alessandro Donati, l’uomo che è passato alla storia come un vero e proprio Lupin per la sua capacità di realizzare rapine di grande calibro, dei veri e propri colpacci, come quest’ultimo che ha visto coinvolta Tamara Ecclestone e la sua famiglia.

Un ladro gentiluomo, che si assicura di entrare in casa per rubare quando non c’è più nessuno: questo Donati lo sapeva, la famiglia infatti, era in vacanza in Lapponia.

Così il milanese 43enne, già noto alle forze dell’ordine per qualche precedente furto e ricettazione,  è entrato in casa insieme ad altri tre uomini, ovvero i suoi complici: Alessandro Maltese, incensurato e residente in provincia di Varese; Jugo Jovanovic, croato con dei precedenti penali e il suo connazionale Daniel Vukovic.

Incastrati dalle telecamere

Purtroppo per loro, i ladri non si sono accorti di alcune telecamere di sorveglianza che erano sparse in zona, ed è stato proprio grazie a queste che sono stati rintracciati e ricercati in tutta Europa.

Così, sono stati riconosciuti colpevoli davanti all’Isleworth Crown Court di Londra, dove Donati era stato estradato dopo l’arresto avvenuto in Italia lo scorso Ottobre: il suo è stato un processo lampo, è stato assistito da un interprete e seguendo i consigli dei suoi avvocati ha ammesso subito la sua colpevolezza.

Leggi anche...  Ecco chi sono le wags più ricche al mondo: la top ten.

Questo furto sarebbe accaduto tra il 2018 ed il 2019, dopo altre rapine ai danni di Lampard e il patron dei Leicester: Vichai Srivaddhanaprabha.

In questo caso a casa di Tamara erano riusciti a rubare opere d’arte da 25 milioni di sterline.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram