in

A UN CENTIMETRO DAL GOL: IL NAPOLI GUIDA LA CLASSIFICA DEI “PALI” IN SERIE A

Fonte immagine: Pxhere

Quando si dice “sfiorare il gol”, si intende a volte una palla che finisce fuori molto vicino alla porta, altre invece proprio quando il pallone colpisce uno dei “legni”, ovvero con una differenza di pochi centimetri tra la gloria di una vittoria o la delusione della sconfitta.

E a un paio di giornate dalla fine, possiamo già tirare un bilancio delle squadre più “sfortunate” in questa stagione: sono i partenopei di Ancellotti (prima) e Gattuso (poi).

La classifica dei legni: il Napoli è il più sfortunato

Numeri alla mano è il Napoli la squadra che più ha da rammaricarsi con la dea bendata (perchè di fatto quando si prende il palo o la traversa, è proprio questione di un soffio di vento).

Per 26 volte in stagione, i suoi giocatori hanno visto infrangersi sul legno il sogno del gol. 26 reti in più che certo avrebbero dato un senso diverso alla stagione degli azzurri, specialmente in alcuni fasi del campionato.

Praticamente tutti i suoi avanti si sono ritrovati in questa variabile: da Lorenzo Insigne (per 6 volte) a Mertenes e Milik (5 a testa). Anche Politano (4) e Zielinski (3) hanno dato il loro contributo.

Le altre in classifica: equilibrio al vertice

Tra le altre squadre al vertice, non ci sono poi distanze così rilevanti in quanto a legni presi. La Juventus per esempio ne ha collezionati 22 in totale (6 del solo Cristiano Ronaldo, poi 3 di Dybala), mentre il Milan ha dilazionato un po’ su tutta la squadra la sfortuna di  21 tra pali e traverse (ben 12 giocatori ne hanno colto almeno uno in stagione, a cominciare da Calhanglu e Hernandez con 3 a testa). Anche Ibrahimovic malgrado le poche apparizioni, si è subito messo in fila con 2 legni colpiti., ma i top rosso nero è stato Leao con 4.

Stesso risultato, 21, per la Roma (Dzeko leader a 5), poi un po’ più  staccato il  Bologna a quota 17 (Barrow ne ha presi 5 dal suo arrivo in rosso blu). 15 invece i legni totali per Inter (Brozovic e Candreva guidano il gruppo con 3), Atalanta (Muriel e Zapata, sempre 3 a testa) e Verona.

La partita con più legni

Il match che però rimane impresso nella stagione in termini di legni colpiti, è sicuramente quel Lazio vs Roma della seconda giornata (dove peraltro ne furono colpiti ben 15 in totale), dove all’Olimpico per ben 6 volte i tifosi videro infrangere le rispettive speranze sul montante (la Lazio ne colpirà poi 14 in tutto, 4 del solo Immobile).

Anche Milan vs Inter della quarta giornata non ha scherzato però, con ben 4 legni presi in quell’occasione. Ora manca davvero poco alla fine, e probabilmente questa classifica verrà leggermente ritoccata, ma è quasi certo che la palma d’oro spetti al Napoli. Un “premio” di cui avrebbero sicuramente fatto a meno (in virtù di qualche gol in più magari).

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Pxhere