in

L’impero dei Glazer: chi sono i più odiati dai tifosi d’Inghilterra.

Bene economicamente, ma zero empatia con gli inglesi.

glazer più odiati Inghilterra
Fonte immagine: Flickr

Chi sono i Glazer? Chi si cela dietro all’impalcatura imprenditoriale che dal 2005 regge il Manchester United?

Per rispondere a queste domande dobbiamo scavare un po’ più affondo, sino ad arrivare all’origine di tutto, che viene personificata dal vero e proprio fondatore del gruppo: Malcom.

Già da quando era solo un bambino, Malcom inizia a lavorare: aveva infatti, solo otto anni quando girovagava nell’officina di ricambi per orologi di famiglia e aiutava il padre nel suo lavoro. A soli 15 anni, segnato profondamente dalla morte del padre, ancora appena adolescente subentra nella gestione dell’azienda di famiglia, compiendo un semplice lavoro di vendita di porta a porta, un’esperienza che lo fece crescere, consentendogli di maturare e diventare un uomo.

L’impero nasce nel 1956 con l’avvio dell’attività immobiliare, seguito negli anni da altre mosse imprenditoriali azzardate e non di poco conto, come l’acquisizione della National Bank of Savannaw, strutture sanitarie e stazioni tv.

Dopo trent’anni di avviata attività, nasce la holding First Allied Corporation che diventa la maggiore azionista della Harley Davidson, si arraffa il controllo della compagnia petrolifera di George HW Bush, la Zapata Corporation e comincia a gettare le basi anche nel settore della ristorazione, della comunicazione, internet, borsa.

 

L’ingresso nel mondo dello sport

 

L’interesse verso il mondo dello sport arriva con il football americano, rilevando i Tampa Bay Buccaneers, che regalano soddisfazione con i Superbowl; mentre recentemente, nel 2005 i sei figli di Malcom hanno scelto di estendersi in Europa mirando al Manchester United.

Il rapporto non è dei più floridi: i tifosi sembrano non gradire l’approccio della famiglia, che sembra essere esclusivamente fondato sul business, senza considerare il fatto che non perdoneranno mai il vecchio Malcom per il fatto di non aver mai voluto mettere piede all’Old Trafford, anche perché si tratta di una decisione mai compresa e che Joel, il figlio che ha un ruolo più esteso nella gestione dell’azienda, sembra non voler ritrattare.

 

Leggi anche...  SITUAZIONE SOCIETARIA IN CASA JUVENTUS: cosa succederà?

 

Nella classifica Forbes 2021, lo United è sceso dal podio, scivolando al 4° posto, ma il prestigio è inalterato, sebbene il giorno dopo il ritiro dalla Superlega siano stati bruciati alla Borsa di New York quasi 200 milioni di euro. Lo United, pur con un debito superiore ai 450 mln, resta un buon business.

Tranne per quello che riguarda i tifosi: in empatia, successo e passione il successo deve ancora arrivare.

“Love United – Hate Glazer (on a toilet door in a hotel in Dublin)” by infomatique is licensed under CC BY-SA 2.0

Se  volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Sommario
L’impero dei Glazer: chi sono i più odiati dai tifosi d’Inghilterra.
Titolo
L’impero dei Glazer: chi sono i più odiati dai tifosi d’Inghilterra.
Descrizione
L’impero dei Glazer e l’inspiegabile scelta di non mettere piede all’Old Trafford: bene per gli affari, male per i tifosi.
Autore