in

Chi sono i gamer italiani più famosi in circolazione

Gli e-sports stanno acquisendo dei picchi di popolarità negli ultimi tempi, a tal punto che anche i gamer italiani sono diventati famosi per una fetta di pubblico appassionato. Gran parte dei meriti va a piattaforme di live streaming come Twitch e YouTube: anche grazie a questi canali, infatti, i giocatori possono farsi conoscere e apprezzare dagli utenti, fino a creare una sorta di legame diretto con i loro sostenitori.

Ciò non fa altro che arricchire di risalto il business dei pro-player, ormai divenuti a tutti gli effetti dei veri e propri atleti. Come gli sportivi di successo, infatti, i videogiocatori devono curare la loro routine fin nei minimi dettagli per ottenere dei risultati soddisfacenti.

Dall’allenamento per diverse ore al giorno agli strumenti indispensabili, i gamer fanno sempre più ricorso anche alle VPN Italia, ausili irrinunciabili per tutelare la privacy dell’utilizzatore e prevenire gli attacchi hacker. Ma chi sono i nostri connazionali che si sono fatti più conoscere sul web? Ecco alcuni nomi.

I gamer italiani più famosi: ecco chi sono

Tra i volti noti nel panorama dei creator a tema videogame non possiamo citare il nome di Favij, molto attivo su YouTube nel pubblicare video in cui si dedica a una vasta gamma di giochi. In ambito e-sports troviamo Andrea Mengucci, professionista di Magic, e soprattutto Riccardo “Reynor” Romiti, che si è fatto un nome nei tornei internazionali di StarCraft II. Tra i re dei cosiddetti “sparatutto” c’è Alessandro “stermy” Avallone, uno tra quei fortunati in grado di portare a casa un ricco bottino anche dal punto di vista economico. Oltre ad essere un grande streamer, Giorgio Calandrelli, meglio noto come “Pow3r”, si è distinto per le sue performance giocando a Fortnite.

Tra i migliori giocatori di League of Legends in Europa non possiamo non citare Daniele “Jiizukè” Di Mauro, che già alle prime battute da professionista ha vinto il titolo “Rookie of the year”, riuscendo nell’impresa di arrivare ai mondiali di LoL con il suo team. Gli amanti di calcio e videogiochi conosceranno certamente “ettorito97”, nome d’arte di Ettore Giannuzzi: può vantare diverse partecipazioni ai campionati mondiali di Pes e nel 2018 è riuscito a portare il tricolore sul tetto del mondo.

I pro-player che hanno guadagnato di più nel nostro Paese

Anche nel Belpaese, insomma, il movimento dei pro-player si sta espandendo sempre più, tanto da far salire a quota 1.471 il numero dei videogiocatori premiati in denaro per le loro prestazioni. Un gruzzolo complessivo da ben 7,11 milioni di dollari, proveniente da oltre 2.400 tornei disputati, che hanno fatto le fortune dei gamer professionisti italiani.

Tra i giochi più gettonati, nel quale l’Italia si è distinta maggiormente, troviamo il già citato StarCraft II. Su questo titolo strategico, infatti, sono stati vinti ben 777.673 dollari, una fetta che corrisponde a circa il 10,9% dei ricavi dei pro-player italiani.

Non a caso il protagonista assoluto della scena tricolore, quantomeno in relazione ai propri guadagni, ha primeggiato su StarCraft II. Si tratta proprio di Reynor, al momento il nostro connazionale che ha fatto incetta di più premi in carriera. Nonostante la giovane età, infatti, Romiti ha già vinto più di 736.000 dollari individualmente nei tornei di StarCraft, consolidandosi a più riprese come il giocatore europeo più forte di tutti in questo videogame.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned

blog hibet