in

La favola di Mendy: in 5 anni da svincolato a finalista di Champions

Il portiere del Chelsea grande protagonista

Champions mendy
Fonte immagine: Twitter

Il calcio non è mai stato una scienza esatta, non sempre le squadre più forti, quelle più ricche o semplicemente quelle costruite meglio riescono a vincere. Ne sarà un esempio la prossima finale di Champions League. Da una parte ci sarà il Manchester City, che dopo tanti tentativi e diverse bastonate ha centrato l’obiettivo. Dall’altra parte ci sarà il Chelsea, che a metà stagione sembrava fuori da tutto, con tanto di esonero del proprio allenatore.

 

I Blues, però, dopo l’arrivo in panchina di Thomas Tuchel, sono riusciti a ricostruirsi dall’interno, riuscendo a valorizzare i tanti talenti presenti in organico e affiancandoli con la gente più esperta. Ne è venuta fuori una cavalcata trionfale, con le squadre di Madrid come principali vittime: prima l’Atletico e poi il Real spazzate via dai londinesi, che otto anni dopo l’impresa di Monaco di Baviera ci riprovano.

La favola di Edouard

Uno dei protagonisti meno attesi ma più speciali di questa grande impresa risponde al nome di Edouard Mendy. Il portiere francese è arrivato durante l’estate a Londra per cercare di dare una svolta a un ruolo rimasto orfano di Courtois un paio di stagioni fa. Dopo l’esperimento fallito con il basco Kepa è toccato a lui e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Basti vedere le due parate fatte mercoledì contro le merengues, a dir poco decisive.

 

Leggi anche...  Il record di Palacio, vissuto in diretta da Jack Bonora

 

Conosciamo tutti la storia recente del nuovo portiere dei Blues, atteso protagonista anche nella finale di Champions contro i Citizens. Ma c’è un particolare che rende ancor più magica la sua parabola in carriera. Cinque anni fa, nel 2016, Edouard Mendy non aveva un contratto e          quindi una squadra in cui giocare. Lui ha continuato a crederci, si è rimboccato le maniche e soprattutto si è sporcato le mani. Nel vero senso della parola.

 

Un vero e proprio sogno che può fare da monito a ognuno di noi.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter