in

Ceferin ancora contro la Superlega: “Difendiamo i nostri valori”

Il presidente dell’Uefa fa capire che la confederazione non intende muovere un passo

superlega share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @calcioespresso

Aleksander Ceferin fa capire che l’anno che sta per concludersi ha dato grandi gioie e belle novità nel mondo del calcio. In particolare per il movimento nel Vecchio Continente: “Il 2022 è stato un altro anno ricco di avvenimenti per la Uefa. Insieme alla comunità calcistica europea, ci siamo impegnati senza sosta per proteggere e promuovere i valori fondamentali del modello sportivo che è alla base del gioco più bello del mondo”.

Il presidente dell’Uefa è tornato a toccare alcuni argomenti un po’ spinosi. Nella sua lettera pubblicata sul sito della confederazione, prosegue così: “Tra questi valori ci sono, innanzitutto, le competizioni aperte basate sul merito sportivo, la solidarietà finanziaria tra chi sta in alto e chi in basso nella struttura piramidale del calcio e il riconoscimento del ruolo sempre più grande che questo sport ha nella società”.

Ceferin torna ad attaccare

Durante la lettera Ceferin ha parlato degli Europei femminili disputati durante l’estate. Un torneo che ha dato ancor più splendore al movimento: “Nessun torneo europeo ha trasmesso questi valori più di Uefa Women’s Euro 2022, un vivace festival per famiglie che ha battuto record su record. Il torneo ha alzato l’asticella del calcio femminile in termini di competitività, visibilità e valore, oltre ad accendere l’immaginazione dell’Inghilterra padrona di casa e del resto d’Europa. In totale, alle partite hanno assistito più tifosi che mai”.

Vengono dunque ribaditi valori che, tra le righe, si traducono in un attacco alla Superlega: “Naturalmente, nessuno di questi risultati sarebbe possibile senza le competizioni per club e per nazionali che ispirano la nostra missione, ovvero fungere da importante collegamento tra il calcio professionistico e quello di base. Insieme, dimostrano l’importanza delle competizioni aperte, dove la qualificazione si basa sul merito sportivo e tutti, indipendentemente dall’età o dalle capacità, possono sognare di giocare ai massimi livelli”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @calcioespresso