in

Cassano contro tutti: le 6 sparate di FantAntonio

Ribery, Immobile, la nazionale, Mourinho. Antonio ne ha per tutti nelle uscite uscite su Bobo Tv

cassano FantAntonio share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @venditti_emanuele

Antonio Cassano è stato sicuramente un giocatore di grande talento, spesso offuscato però dal suo carattere fumantino e irascibile, tanto che in molti casi è balzato agli onori della cronaca più per le sue “cassanate” che per i suoi gol. Un animo comunque mai domo che certo non le ha mai mandate a dire, nè in campo nè tanto meno oggi che lo vediamo discutere di calcio dai salotti televisivi o in quelli virtuali (come nello streaming della “Bobo Tv” creata proprio dal suo amico Bobo Vieri).

Opinioni quasi senza filtri, a volte anche estreme ed eccessive, su praticamente tutti i grandi temi del calcio italiano (e non solo). Ecco allora alcuni estratti del “Cassano pensiero”. A voi il compito del giudizio finale.

I 6 punti del Cassano pensiero

  1. Ribery e la Salernitana

“Bisogna smettere con dignità, senza figure di m….”

Così commenta Cassano la scelta di Ribery di passare in maglia amaranto, restando in Serie A pur sapendo di lottare per una difficile salvezza. E ad Antonio questa cosa proprio non è andata giù, perchè pur apprezzando tantissimo il francese come giocatore, trova inconcepibile che uno della sua qualità si abbassi a certi compromessi, preferendo probabilmente la scelta di smettere di giocare finchè si è ad alti livelli.

  1. Immobile non all’altezza

“Immobile ha fatto 150 gol con la Lazio ma continuo a dire che non sa giocare a calcio, gioca con la paura, ha paura proprio e si vede. E quando gli dai palla non la vuole, lo avverto io che sono stato ex giocatore, sembra che scotti”.

Se in molti hanno mosso qualche critica a Ciro Immobile dopo le tante prestazioni opache in nazionale, ancora più duro ci è andato Cassano che lo accusa di essere troppo impaurito quando gli arriva il pallone. Deve essere per quello allora che lo calcia costantemente verso la porta, continuando a segnare a raffica (almeno con Lazio).

  1. La nazionale italiana

“Ora per gli azzurri iniziano i problemi veri. Non si può arrivare ai quarti soffrendo tremendamente con una squadra come l’Austria”

Cassano non era stato molto profetico (per fortuna) durante gli Europei di giugno, quando dopo la prestazione non molto convincente contro l’Austria (pur vinta alla fine) si era sbilanciato prevedendo seri problemi per gli azzurri quando avrebbero affrontato avversari più insidiosi. Così però non è stato.

  1. Gli altri attaccanti azzurri

“Raspadori è troppo giovane, Scamacca non mi convince molto a livello internazionale, Caputo, già facciamo fatica con Immobile, con Ciccio sembrerebbe di giocare in sei uomini”

Se su Immobile il giudizio è stato tranchant, non da meno quello sugli altri attaccanti azzurri. Bocciati i due giovani Raspadori e Scamacca (non ancora all’altezza), distrutto il buon Ciccio Caputo (che però in Serie A continua a segnare e giocare benissimo).

  1. E sulla Juventus…

“La Juve da 26 anni fallisce sempre non ha lo status delle big, del Bayern Monaco, del Milan…in Italia, può vincere ancora i prossimi 20 anni, magari quest’anno no, ma in Italia continueranno a vincere, il ciclo non si chiuderà mai. Ma il problema è alla base e della società: come si fa a mettere in discussione Ronaldo? E’ follia. Puoi prendere Messi e Maradona, ma se non li circondi di giocatori di personalità con status mondiale, continuerai a far fatica. Escluso Buffon, escluso Ronaldo, chi ha vinto un Mondiale o una Champions? Come puoi vincere la Champions con Chiesa?”

Leggi anche...  Koeman non ci sta: “Assurdo parlare di esonero dopo una sconfitta”

Facile parlare ora, con la Juventus in crisi, ma queste parole di Cassano furono espresse nel marzo scorso, con i bianco neri fuori dalla Champions e in affanno anche in campionato. A pochi mesi, Ronaldo non c’è più, la Juventus sembra aver finito un ciclo e Chiesa è probabilmente il suo miglior giocatore.

  1. Critiche anche a Mourinho

“Deve capire cosa vuole fare: o Zeman o Castori. Ovvero o tutti avanti o tutti indietro”

Ha aspettato la prima sconfitta di stagione per dire la sua contro mister Mourinho, a suo avviso poco entusiasmante e ancora incerto sulla direzione da dare ai suoi giallo rossi. Aspettiamo la prossima uscita della Roma per vedere se avrà subito una pronta risposta del portoghese.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @venditti_emanuele

Sommario
Cassano contro tutti: le 6 sparate di FantAntonio
Titolo
Cassano contro tutti: le 6 sparate di FantAntonio
Descrizione
Antonio Cassano protagonista anche fuori dal campo con le sue uscite a Bobo Tv: Mourinho, Ribery, Immobile, ne ha davvero per tutti!
Autore