in

La casa di Micheal Jordan è l’acquisto imperdibile

Casa di Michael Jordan in vendita
Fonte immagine: *Idealista

Cercate un tetto sotto il quale vivere? Se siete di ampie vedute e di non proprio umili pretese, sarete felici a sapere che la casa di Michael Jordan è in vendita. Esatto, se avete viaggiato nell’Illinois, sapete che 2700 Point Dr, Highland Park, IL 60035, “Gate 23” , uno dei 3 accessi della casa di MJ ai tempi dei Bulls.

La prima cosa che c’è da conoscere è il prezzo.

Beh, tutto sommato in 8 anni, il suo valore è quasi dimezzato, passando da 29 milioni(2012) a 15 milioni (2020). Se la guardiamo da questo punto di vista, può risultare conveniente!

Sicuramente la pandemia è uno dei fattori che fa fatto crollare il mercato immobiliare, tra i tanti.

Un’abitazione di cotanto valore, drasticamente sottovalutata? Non può accettarlo neppure Keith Flamer di Forbes, che ha qualificato “il mercato immobiliare di Chicago brutale con Jordan nella stessa misura in cui lo sono stati i Bad Boys di Detroit“.

La villa si trova ad Highland Park e occupa 5.000 metri quadrati. Si entra da un ingresso che ha una lunghezza paragonabile ad una strada principale di una media città italiana. Il tutto in 7 acri di foresta, lago annesso.

Chiaramente MJ non poteva che costruire da zero la sua mega abitazione, i cui lavori sono iniziati nel 1993 e terminati nel 1995.

Com’è composta la “Jordan maison” vi chiederete.

Ovvio, la casa è stata creata in base ai gusti ed alle passioni di Air Jordan, i cui loghi sono praticamente ovunque. Proprio questa caratteristica, secondo Katherine Malkin, esperta immobiliare di Compass, incide sulla difficoltà di vendita. Cosa probabile, se pensiamo che i ricchi possono e vogliono plasmare la loro abitazione secondo le proprie “ossessioni” e non si accontentano degli “avanzi” altrui.

Si entra da un ingresso di lunghezza paragonabile ad una strada principale di una media città italiana. Uno degli ingressi più imponenti per un’abitazione privata. Doppia scalinata, pavimenti in marmo, in modo da riflettere meglio la luce. Perciò fate attenzione a percorrerlo con le scarpe sporche di fango, la vostra compagna potrebbe strillare e farsi sentire fino a NY.

ingresso casa Michael Jordan
Fonte immagine: *Idealista

La casa di Michael Jordan comprende ben 9 camere da letto15 bagni completi, 4 bagni di servizio. Siete indecisi perché non sapreste dove mettere la macchina vostra, di vostra moglie e la moto di vostro figlio? No problem, un garage per 12 auto. Considerando che da quando abbiamo compiuto 18 anni, il numero di automobili cambiate è 2, possiamo anche farci andare bene questo lo spazio a disposizione.

In termini di design, il filo conduttore tra gli ambienti è il mix tra il bronzo, il marrone e il nero.

Non è finita qui. La proprietà comprende 5 saloni molto ben illuminati grazie ad alte vetrate, una piscina circolare a sfioro, 3 cucine comprese di isole “galleggianti”, un campo da basket regolamentare, una palestra totalmente attrezzata, un campo da tennis ed un campo da golf. Troppo sport non fa al caso vostro? Tranquilli, c’è sempre l’Air Jordan home theater, sala da cinema, qualora non voleste spostarvi per vedere un film.

 

cucina della casa di Michael Jordan
Fonte immagine: *Idealista
Soggiorno casa di Michael Jordan
Fonte immagine: *Idealista
campo basket nella casa di Michael Jordan
Immagine: *Idealista

E per le serate con gli amici? MJ ha pensato anche a questo. Infatti vi si trova una sala interamente dedicata ai sigari e un salone in stile sala di casinò.

Non manca proprio nulla, nulla tranne la cosa principale: i soldi per acquistarla!

Comunque la casa di Michael Jordan non appare in “the last dance”, Air è molto geloso della sua privacy, ha preferito farsi intervistare in 3 case diverse ma nessuna di queste è la sua vera dimora.

A proposito di MJ, date un’occhiata all’articolo: Michael Jordan e la sua passione per il gambling: “Alle Olimpiadi di Barcellona giocava a poker ogni sera”

Fonte immagini: *Idealista 

Maria Caterina Crugliano

Scritto da Maria Caterina Crugliano

Copywriter dell’ironia. I miei genitori devono ancora capire che lavoro faccio. Penso quindi scrivo (e rido).