in

Carolina Morace e la moglie: “Vogliamo figli, ma in Italia è impossibile”

Le difficoltà delle coppie omogenitoriali in Italia

Fonte immagine: Profilo Instagram @carolinamorace__official

Carolina Morace, storica figura del calcio femminile italiano, ha recentemente raccontato il suo desiderio di avere figli con la moglie Nicola Jane Williams, ex allenatrice della nazionale australiana Under 20. In un’intervista, Morace ha espresso la frustrazione per le limitazioni legali che le coppie omogenitoriali affrontano in Italia, dove le leggi non permettono l’adozione o la procreazione assistita per le coppie dello stesso sesso.

Una famiglia moderna

Carolina e Nicola, che si sono sposate con una cerimonia intima in Australia, hanno condiviso il desiderio di formare una famiglia propria. Nicola, che ha già una figlia con una precedente partner, vorrebbe che anche in Italia ci fosse la possibilità per entrambe le madri di essere riconosciute legalmente come genitori. La situazione italiana, che è molto più restrittiva rispetto a paesi come l’Australia, rende questo sogno ancora lontano per molte coppie.

Un appello al cambiamento

La Morace ha lanciato un appello per una revisione delle leggi italiane, auspicando un futuro in cui le famiglie omogenitoriali possano godere degli stessi diritti e della stessa protezione legale delle famiglie tradizionali. La sua speranza è che la sua testimonianza possa contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica e a stimolare un cambiamento normativo che garantisca maggiore equità.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @carolinamorace__official

blog hibet