in

Fabio Capello: “Ho provato a far perdere peso a Ronaldo: niente da fare”

Il racconto dell’ex allenatore del Real

fabio capello ronaldo share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Fabio Capello ha vissuto diverse vite negli anni in cui ha intrapreso la sua carriera da allenatore. L’ormai ex tecnico friulano ha guidato diverse squadre e ha portato a casa una quantità impressionante di trofei nazionali e internazionali. In particolare Don Fabio ha voluto ricordare le sue esperienze alla guida del Real Madrid, che ha preso in carico sia alla fine degli Anni Novanta che nel decennio successivo.

Capello era arrivato in Spagna dopo aver fatto grandi cose alla guida del Milan. Al suo sbarco nella capitale iberica c’era un po’ di scetticismo per via del suo presunto difensivismo che era emerso nelle stagioni in rossonero. Una nomea che il tecnico ha sempre cercato di respingere, ma che gli veniva sempre riversata contro. Ma alla fine dei conti, a Madrid Capello è riuscito anche ad allenare una folta schiera di campioni.

Fenomeno in sovrappeso

Tra questi spicca senza dubbio Ronaldo il Fenomeno. Proprio a proposito del brasiliano, Capello racconta un aneddoto: “Volevo aiutarlo e gli dicevo quello che doveva fare, all’epoca pesava 96 chili. Allora gli ho chiesto: ‘quanto pesavi quando hai vinto i mondiali in Corea e Giappone?’. E lui mi ha risposto che pesava 84 chili. ‘Ce la fai a scendere almeno a 90?’. Ma non ci riusciva”.

Leggi anche...  Bobo Vieri su Baggio: la scoperta di una campione umile.

E poi c’è Sergio Ramos, arrivato proprio alla fine dell’avventura di Capello. Che a proposito del mancato rinnovo parla così: “Bisognava parlarne con lui, l’età ha un peso per tutti e non so se era in condizione per giocare da titolare. Si parla di un calciatore che per me è stato molto importante, ma che anche io ho aiutato molto. Però forse a 35 anni non era il momento di chiedere troppo”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter