in ,

Un campionato parzialmente falsato dal Covid

Un campionato parzialmente falsato dal Covid
Fonte immagine: *Flickr

Che il Covid abbia rovinato la vita a tutti, o quasi, è innegabile. A molti l’ha tolta, quindi ciò di cui vado a parlare ora vale nulla rispetto ai lutti che vi sono stati. In ogni modo “the show must go on”, lo spettacolo deve continuare. E non c’è frase più centrata, in questa fase.

Il Bologna sarà costretto a scendere in campo domani a Cagliari, con un’infinità di assenze e senza uno straccio di allenamento. Perché? Semplicemente perché a causa di un focolaio sono state rinviate le partite del 6 gennaio con l’Inter e del 9 con il Cagliari, appunto. La Lega serie A ha pensato bene di calendarizzare quest’ultimo match martedì sera.

Leggi anche...  Vaccinati e tamponati

E, attenzione, parlo del Bologna, ma posso parlare tranquillamente dell’Udinese, che ne ha presi sei dall’Atalanta, costretta a giocare nelle stesse identiche condizioni dei rossoblù.

Il campionato è già parzialmente falsato dal Covid, e qui la colpa è solo del virus, ma che ci si metta anche chi deve decidere è un disastro. Qui non si pensa al fatto che un giocatore non in condizione rischia l’infortunio e dopo la colpa non la puoi dare a Omicron… Devi darla a chi ha pensato di mettere in pericolo la salute dei tesserati per poter portare alla fine la stagione.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.
Fonte immagine: *Flickr
Sommario
Un campionato parzialmente falsato dal Covid
Titolo
Un campionato parzialmente falsato dal Covid
Descrizione
Il campionato è già parzialmente falsato dal Covid, e qui la colpa è solo del virus, ma che ci si metta anche chi deve decidere è un disastro.
Autore