in

MOTO GP ALLA PARTENZA: ECCO IL CALENDARIO E I FAVORITI NEI PRONOSTICI

Fonte immagine: Pixabay

Abbiamo tanto atteso, ma tra poco anche le due ruote torneranno finalmente in pista seppur in un calendario totalmente stravolto e con ancora qualche incertezza. Quello che è sicuro però è la partenza fissata per il 19 Luglio in quel di Jerez, per un Gran Premio di Spagna che in realtà sarà solo uno dei tanti presenti tra le 13 tappe fin qua confermate. Tanto che sono in molti ormai a chiamare questa stagione il Spagna GP.

Il nuovo calendario parla spagnolo

Al netto di quattro tappe ancora da valutare e decidere entro il 31 Luglio (Austin, Termas, Buriram e Sepang ancora in ballo), tutto sembra pronto per la partenza del Moto GP il 19 d luglio a Jerez.

Sarà la prima tappa della stagione, bissata peraltro una settimana dopo nello stesso circuito (anche se prenderà il nome di Gran Premio dell’Andalusia), che vedrà spesso il circo delle due ruote sostare in terra spagnola.

Sui 13 Gran Premi già in calendario, saranno ben 7 quelli da disputare nella penisola iberica: i due di Jerez, quello a Barcellona, due ad Aragon e altri due a Valencia. Soltanto due volte invece in Italia (entrambi a Misano), oltre alle singole tappe di Brno e Le Mans e alla doppia in Austra nel circuito targato Red Bul.

Non che correre in Spagna possa essere sinonimo di vittoria di un pilota di casa, ma appare abbastanza verosimile che questo calendario sia tutto a vantaggio di un certo Marquez. Come se ne avesse bisogno del resto, dominando da anni la classifica del moto mondiale (sei titoli in sette stagioni, le ultime quattro con numeri pazzeschi e pochissimi avversari).

  • 17-19 luglio GP di Spagna (a Jerez)
  • 24-26 luglio GP di Andalucia (a Jerez)
  • 7-9 agosto GP della Repubblica Ceca (a Brno)
  • 14-16 agosto GP d’Austria (a Spielberg)
  • 21-23 agosto GP di Stiria (a Spielberg)
  • 11-13 settembre GP di San Marino (a Misano)
  • 18-20 settembre GP dell’Emilia Romagna (a Misano)
  • 25-27 settembre GP di Catalogna (a Barcellona)
  • 9-11 ottobre GP di Francia (a Le Mans)
  • 16-18 ottobre GP di Aragon (ad Aragon)
  • 23-25 ottobre GP di Teruel (ad Aragon)
  • 6-8 novembre GP d’Europa (a Valencia)
  • 13-15 novembre GP della Comunità Valenciana (a Valencia)

Marquez favoritissimo, Dovizioso la possibile sorpresa

Si torna in pista dunque, con tutti gli occhi puntati sul solito Marc Marquez, che potrebbe scrivere il suo nome sui libri di storia vincesse anche questo suo settimo mondiale. Difficile pensare a qualcuno che possa veramente togliere dalle sue mani questo titolo, e infatti la quota per la vittoria si aggira intorno a un 1.60 che la dice lunga su quanto sia l’assoluto favorito della stagione.

Dietro di lui, sono i due piloti Yamaha (pur in scuderie diverse) le possibili mine vaganti, entrambi accreditati dai bookmakers di un 4.50 circa.  E poi c’è il nostro Dovizioso, che nonostante i tanti problemi (soprattutto sulle scelte future) resta comunque uno dei rivali possibili, almeno in certe occasioni. La vittoria finale è da underdog con il suo 8-9 di quota, ma la Ducati potrebbe essere una sorpresa.

Bisogna scorrere ancora qualche nome sulla lista, prima di arrivare alle possibilità per un Valentino Rossi che pur con tutta la buona volontà, difficilmente riuscirà a inserirsi nella lotta per la vittoria. La sua quota arriva appena a 25, ma è più sulla fiducia che sulle reali possibilità (non a caso prima di lui ci sono anche Morbidelli e Rins).

Insomma sulla carta sembra un campionato quasi di “passaggio”, che però vale davvero come gli altri, almeno per gli almanacchi. Chissà quindi che proprio per la sua particolarità e un ritmo indiavolato che porterà il circo del MotoGP a settimane intense, non possa davvero arrivare anche qualche sorpresa.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Pixabay