in

Fantacalcio, 21a giornata: Pochi soldi e spesi male

Serie A: calciomercato concluso tra lacune e ritorni
Fonte immagine: *Facebook

I giochi sono fatti, forse. A pochi giorni dalla chiusura della sessione di calciomercato più scialba degli ultimi anni, l’attenzione si sposta definitivamente sul campo, che da qui a maggio emetterà i verdetti definitivi della stagione.

Gennaio si sa, è il mese in cui vanno messe le toppe a situazioni deficitarie, soprattutto per chi occupa la parte destra della classifica. In realtà trovare occasioni pronte all’uso risulta sempre complicato, a maggior ragione in una annata in cui la pandemia continua a imperversare e parallelamente vengono a mancare le risorse necessarie ad integrare rose parecchio incomplete.

 

A volte (anzi spesso) ritornano…

Se proprio volessimo trovare un filo conduttore a questa sessione invernale, potremmo citare gli illustri rientri che animeranno le squadre di Serie A nelle prossime settimane.

Strootman, El Shaarawy, Mandzukic e Pellè sono alcuni degli esempi più eclatanti. Se il primo ha già mostrato di essere ancora la “lavatrice” di Garciana memoria dando linfa al centrocampo del Genoa, dagli altri ci si attende una dimostrazione di affidabilità nel breve periodo a causa della lunga inattività. Ma mentre Roma e Milan possono permettersi di attendere che i nuovi acquisti trovino la forma ideale, il Parma ha l’urgenza di raccogliere benefici immediati dall’attaccante salentino per non ritrovarsi ulteriormente con l’acqua alla gola.

 

Calciomercato “freezato”

Per alcune illustri esponenti della nostra Serie A le necessità erano ben conosciute ma l’immobilismo ne ha congelato anche le idee. Conte avrebbe avuto bisogno di un quarto attaccante per ovviare ad una eventuale mancanza di Lukaku o Lautaro (e contro la Juve in Coppa Italia se ne è avuta l’ennesima conferma), Pirlo ha atteso l’arrivo di un attaccante alternativo a Cr7 o Morata ma nel suo caso ha la possibilità di sfruttare gli esterni come seconde punte, perlomeno fino al rientro di Dybala. Ma le vere perplessità le hanno destate le medio piccole.

Il Bologna non ha colmato la grave lacuna del centravanti, lo stesso Parma ha investito su gente semisconosciuta che potrebbe faticare nell’impatto con la Serie A e anche al Torino potrebbe non bastare l’inserimento di Mandragora in mezzo al campo per ovviare alla mancanza di qualità riscontrata finora.

Ma le risposte come sempre ce le darà il campo. E quindi vediamo cosa ci attende nella 21esima giornata ormai alle porte.

 

FIORENTINA – INTER

Prandelli dovrà rinunciare a Milenkovic e Castrovilli, assenti per squalifica. Occhio a Ribery e Bonaventura, sempre che il primo abbia assorbito il leggero acciacco. Tra i nerazzurri impossibile rinunciare a Lukaku e Hakimi. Vale per Conte… e anche per tutti voi.

 

ATALANTA – TORINO

Bergamaschi ancora troppo discontinui ma con alcuni recuperi importanti, leggasi Gosens. Per lui si profila un gran duello con Singo. L’ultimo precedente mi porta a sconsigliarvi Sirigu.

 

SASSUOLO – SPEZIA

Problemi nel reparto offensivo per entrambe le squadre. Mancheranno Nzola e forse Caputo. Rientra Berardi, una manna dal cielo per molti di voi. Attenzione al bonus a sorpresa da Chabot o Ferrari.

 

JUVE – ROMA

Per la Roma ennesimo esame di maturità con 2 assenze pesanti, Smalling e Pellegrini. Ma il reintegro di Dzeko è una grande notizia. Attenzione a Morata, da troppo tempo a secco in Campionato, mi aspetto ancora bonus da Cuadrado.

 

GENOA – NAPOLI

Partita fastidiosa per Gattuso che ha recuperato Osimhen ma schiererà Petagna e farà bene. Destro è in versione Re Mida ma stavolta schieratelo solo se non avete alternative. Stesso discorso per Di Lorenzo e Mario Rui.

 

BENEVENTO – SAMPDORIA

Inzaghi sembra essere uscito dall’emergenza e si affida a Viola e Lapadula. Fatelo anche voi. Tra i blucerchiati attenzione agli inserimenti di Thorsby.

 

MILAN – CROTONE

Come per Inzaghi anche Pioli sembra aver recuperato quasi tutti i lungodegenti. Si vedrà qualcosa di molto simile al Milan titolare. Chi si aspetta un bonus da Calhanoglu? Io e tanti altri. Arriverà.

Non mi sembra la partita ideale per schierare Cordaz e compagni.

 

UDINESE – VERONA

E se arrivasse subito il gol dell’ex? Dentro Lasagna. Occhio perché il Verona raramente ne sbaglia due di fila. E dopo il KO di Roma, Juric avrà fatto tremare le pareti dello spogliatoio. Tra i bianconeri mancherà De Paul, date le chiavi a Pereyra. Guida lui.

 

PARMA – BOLOGNA

Se non oggi, quando? Domanda che vale per entrambe. Temo che venga fuori il derby della paura. Nel dubbio, mi affiderei alle certezze, Kucka e Soriano.

 

LAZIO – CAGLIARI

La Lazio è letteralmente in volo. Difficile che Di Francesco possa trasformarsi in cecchino. Dentro tutti i biancocelesti e Nainggolan che potrebbe risentire aria di derby.

Per altre Fanta News, clicca qui.

Fonte immagine: *Facebook.

Sommario
Fantacalcio, 21a giornata: Pochi soldi e spesi male
Titolo
Fantacalcio, 21a giornata: Pochi soldi e spesi male
Descrizione
Calciomercato concluso ma per molte squadre restano le lacune, che in alcuni casi potrebbero provocare danni irreversibili.
Autore