in

Calcio giapponese: la prima donna a giocare in una squadra maschile

Yuki Nagasato - calcio giapponese
*Immagine by Rufus46 è concessa in licenza con CC BY-SA 3.0

Una vera e propria rivoluzione nel calcio giapponese quella che vede protagonista Yuki Nagasato, attaccante in prestito dal Chicago Red Stars.

La diciannovenne giocherà con il Foarút, squadra maschile che milita nel campionato di calcio de Sol Levante.

È lei la prima donna a scendere in campo tra colleghi di sesso maschile, abbattendo il muro della differenza di genere che fino a questo momento esisteva in Giappone.

L’Hayabusa Eleven ha comunicato tramite profili social l’acquisto della giovane calciatrice, la quale debutterà nella squadra del campionato della prefettura di Kanagawa.

Un arrivo in campo che scompiglia gli schemi costruiti fin ora. Che sia l’inizio della creazione di squadre miste? Noi di Hibet Social abbiamo già affrontato questo tema. In particolare ne abbiamo parlato riguardo agli e-sports nella diretta con Marco Cresta, CEO di Powned.it, che potete trovare sulla nostra pagina Facebook oppure collegarvi cliccando qui.

Tornando alla notizia, l’attaccante si esibirà nel calcio giapponese fino ad aprile, quando tornerà negli Stati Uniti visto l’inizio della stagione calcistica femminile, uno sport professionistico negli USA.

Yuki Nagasato non è il solo membro della sua famiglia a giocare a calcio. Infatti la sorella maggiore, Asano, è un’ex calciatrice nonché pluricampionessa che però ha messo gli scarpini al chiodo ma anche Genki, fratello delle Nagasato.

La protagonista di questa vicenda vanta un profilo internazionale. Yuki ha iniziato a giocare nell’NTV Beleza (in Giappone) ma poi è volta in Europa con Turbine Potsdam, Wolfsburg, Francoforte e Chelsea fino al Chicago Red Stars e Brisbane Roar, rispettivamente in America e Australia.

Dobbiamo ricordare però che qualcosa di simile avevamo provato a farla in Italia ben 17 anni fa. Luciano Gaucci, ai tempi in cui era Presidente del Perugia, cercò di trasferire Birgit Prinz presso la sua squadra. In quegli anni Prinz era considerata la migliore calciatrice del mondo. Alla fine l’affare non andò a buon fine.

Un’occasione mancata per l’Italia che oggi guarda al calcio giapponese come probabile autore dell’inizio di una nuova era, in cui le differenze di genere potrebbero essere solo un vecchio ricordo.

Il caso giapponese non è il primo al mondo. Infatti anche in Olanda Ellen Fokkema è passata alla storia come la “ragazza che gioca a calcio con gli uomini”.

Un tentativo simile invece è stato negato in Canada nel 2018. Stephanie Labbe, portiere della nazionale canadese, ha ricevuto risposta negativa riguardo all’eventuale trasferimento al Calgary Foothills FC. In quel caso il trasferimento non è stato possibile a causa delle rigide regole del campionato.

Per altre news, clicca qui.

*Immagine by Rufus46 è concessa in licenza con CC BY-SA 3.0

Sommario
Calcio giapponese: la prima donna a giocare in una squadra maschile
Titolo
Calcio giapponese: la prima donna a giocare in una squadra maschile
Descrizione
Una rivoluzione nel calcio giapponese vede protagonista Yuki Nagasato, attaccante in prestito dal Chicago Red Stars che giocherà in una squadra maschile.
Autore
Maria Caterina Crugliano

Scritto da Maria Caterina Crugliano

Copywriter dell’ironia. I miei genitori devono ancora capire che lavoro faccio. Penso quindi scrivo (e rido).