in

Calciatori pazzi: Richards e le sue spese.

L’addio al calcio a 31 anni per infortunio al ginocchio.

calciatori pazzi share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @micahrichards

L’ex difensore di City, Micah Richards è riuscito a scalare le giovanili del City, firmando il suo primo contratto da professionista nel 2005, quando aveva solo 17 anni: pensate che carriera, ma pensate anche a quanto deve essere stato sofferto il momento in cui ha dovuto per forza ritirarsi, a solo 31 anni, a causa di un infortunio al ginocchio.

In un’intervista per The Athletic, l’ex giocatore ha parlato di quello che è stato per parecchio tempo il suo stile di vita e di come investiva e spendeva tutti i suoi soldi.

Afferma infatti: “Immagina di passare da 500 sterline a settimana a 5mila sterline a settimana. E poi passare da 5mila sterline a settimana a 50mila a settimana. Poi i bonus, i soldi per le presenze, un bonus alla firma che ti spalmano sul contratto. Mi ricordo quando mi è arrivata una busta paga di 250mila sterline per un mese. Ero al centro sportivo, guardavo la mia busta paga, pensando: ‘Wow. Come?’. Cosa avreste fatto al posto mio? Io lo so che cosa ho fatto, sono andato subito a comprarmi una Ferrari. Avevo già una Range Rover e una Aston Martin, ma ho pensato fosse il momento di comprarmi una Ferrari. Prima una F430 e poi una 458 Speciale”.

Ma non è finita qui: “Ho comprato una casa con sette camere da letto da 3 milioni di sterline. Dove abitavo andava già bene, ma quando sei un calciatore funziona così, si fa sempre a gara per chi ha la miglior casa o la miglior macchina, quindi vuoi sempre di più. Non puoi mai accontentarti”.

Il vero e proprio campanello d’allarme è arrivato durante un viaggio in America: “In America ho speso circa 150mila dollari in champagne in una serata, volevamo la bottiglia più grande che avessero e costava 100mila dollari. Ma poi si sono aggiunte tutte le mance che abbiamo dato. E quello è il momento in cui ho cambiato modo di vedere le cose. Dovevo rimanere un mese negli Stati Uniti, ma sono tornato dopo tre settimane, pensando che non avrei potuto continuare a vivere così. Sarei rimasto senza soldi”.

D’altronde si vive una volta sola e la vita sembra essere un pendolo che oscilla tra spendo tutto quello che ho e provo a risparmiare.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate calciatori pazzi.

Fonte immagine: Profilo Instagram @micahrichards