in

David Cox si ritira a metà partita: “Mi minacciavano e mi spronavano a suicidarmi”

L’episodio è avvenuto nella League Two scozzese

Calciatore League Two David Cox
Fonte immagine: Twitter

Il calcio viene spesso raccontato come una favola, sempre meno come un confronto tra due opposti schieramenti e sempre più come uno show. Un vero e proprio spettacolo che, come spesso accade anche in altri ambiti, nasconde un lato più oscuro che però resta sempre lì, pronto ad avvolgerti e a inghiottirti. Situazioni del genere possono accadere in qualunque contesto, ma sono sempre troppo frequenti nel cosiddetto calcio di provincia.

 

La storia che stiamo per raccontare è quella di David Cox, un calciatore onesto e senza troppi grilli per la testa, che si era ormai insediato nelle serie minori scozzesi. E qui il ricorso al verbo nella sua forma passata non è sbagliato, visto che David nei giorni scorsi ha preso la decisione di ritirarsi dal calcio giocato. La parte strana di questa decisione è legata al tempismo, visto che Cox ha lasciato lo sport nel bel mezzo di una partita.

Una storia agghiacciante

A raccontare la storia è stato lo stesso ex calciatore, che ne ha rivelato dettagli a dir poco agghiaccianti: “Il secondo tempo di Albion Rovers-Stenhousemuir sta per iniziare e io me ne sono andato dallo stadio. Stasera non giocavo, ero in panchina, e mentre stavo avendo un scambio di opinioni con i calciatori dello Stenhousemuir uno di loro mi ha attaccato riguardo la mia salute mentale. Mi ha detto che dovevo riuscire a suicidarmi quando ci ho pensato. Mi ero ripromesso che se fosse accaduto di nuovo me ne sarei andato via dal campo”.

 

Leggi anche...  Le nove calciatrici più belle del mondo

 

La parte forse peggiore di questa vicenda è l’assoluto stato di disarmo di fronte a un momento così drammatico: “Ho provato a parlarne con l’arbitro, ma non volevano ascoltarmi perchè loro quella frase non l’hanno sentita. È sempre la stessa storia, come con il razzismo, se gli ufficiali di gara non sentono quello che viene detto non possono farci nulla. Quindi ho pensato di fare qualcosa io per me stesso, cioè abbandonare il calcio. Sono stufo, perchè altrimenti, continuando a giocare, prima o poi picchierò qualcuno in campo e farò io la parte del cattivo. Quando ho chiesto al mio avversario di ripetere cosa avesse detto, lui ha negato tutto”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Sommario
Calciatore si ritira a metà partita: “Mi minacciavano e mi spronavano a suicidarmi”
Titolo
Calciatore si ritira a metà partita: “Mi minacciavano e mi spronavano a suicidarmi”
Descrizione
David Cox ha deciso di ritirarsi dal calcio giocato a metà di una partita. In un’intervista ha svelato le minacce e l’istigazione al suicidio di alcune persone
Autore