in

Vincenzo Nibali chiede rispetto: “La gente smetta di causare incidenti”

La rabbia dopo l’episodio di sabato

Vincenzo nibali incidenti share hibet social
Fonte immagine: Twitter

L’edizione del 2021 del Tour de France non è iniziato nel migliore dei modi, almeno dal punto di vista della sicurezza e degli episodi spiacevoli. Già dalla prima tappa disputata sabato, infatti, le condizioni dei corridori impegnati nella Grand Boucle è stata messa seriamente a repentaglio. A pochi chilometri dalla conclusione della frazione inaugurale, arrivata a Landerneau, c’è stata una clamorosa caduta.

 

Tutto è stato causato da una improvida tifosa, che nel tentativo di incitare i protagonisti della nuova edizione del Tour de France ha causato una caduta che ha coinvolto 50 atleti. Tanta rabbia e frustrazione tra gli stessi corridori, nel frattempo è scattata anche una denuncia nei confronti della persona che ha causato questo clamoroso incidente.

La rabbia dello Squalo

Tra i corridori più arrabbiati c’è senza dubbio Vincenzo Nibali. Il messinese non ha fatto nulla per nascondere la sua frustrazione a fine tappa: “Ogni anno al Tour de France ci sono tante cadute, perché lo stress è molto alto e i corridori vogliono stare davanti. In corsa si può cadere per tanti motivi, anche per una nostra disattenzione, ma oggi la responsabilità è stata del pubblico, almeno per la prima grande caduta. Purtroppo non è stata una buona giornata per quanto riguarda le cadute in gruppo e anche io sono rimasto coinvolto, ma per fortuna senza conseguenze”.

 

Leggi anche...  Egan Bernal incontra il Papa: “Meglio di un Giro o un Tour”

 

Nibali nel suo intervento a fine tappa ha reclamato un po’ più di attenzione e responsabilità da parte di chi sta a bordo strada: “Deve esserci attenzione e rispetto quando si assiste ad una corsa. Certe volte il gruppo può viaggiare a 25 km/h, ma altre volte si può arrivare anche a 70 km/h e queste velocità possono diventare pericolose per noi, ma anche per il pubblico che assiste”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter