in ,

Bundesliga: attesi 8.500 spettatori allo stadio

spettatori allo stadio-bundesliga
Fonte immagine: *pxhere

La Bundesliga è stato il primo campionato di calcio ad essere giocato post-lockdown e adesso sarà anche il primo a riportare gli spettatori allo stadio, anche se in maniera parziale.

La partita di sabato Werder Brema-Hertha Berlino ospiterà 8.500 tifosi.

Un piccolo ritorno alla normalità, se pur parziale, arriverà dalla Germania.

Vediamo invece la situazione nel nostro Paese.

“La differenza tra LND e professionisti è sostanziale. Partecipare in uno stadio di oltre 45.000 persone, con 1.000 tifosi, è una cosa possibile. Riaprire lo stadio, con il 10% di tifosi, con tutte le misure di sicurezza da attuare, è possibile. Guardiamo anche all’aspetto economico: gli incassi da botteghino servono a molte società per mantenersi. Compatibilmente con le esigenze sanitarie, dobbiamo riaprire parzialmente. Credo che la riapertura delle scuole, possa segnare un inizio per ragionare sulla riapertura degli stadi. Abbiamo la necessità che allo stadio ritornino i tifosi, ma è la curva del contagio che fa sempre la differenza sui nostri discorsi”. È quanto dichiarato da Cosimo Sibilia, vicepresidente FIGC”.

Sicuramente le prime tre giornate di Serie A si giocheranno a porte chiuse, infatti l’attuale dpcm rimarrà in vigore fino al 7 ottobre.

Un protocollo che se da una parte non consente la presenza di spettatori allo stadio, dall’altra ha aperto le porte a 1000 tifosi al Tardini, durante Parma-Empoli, data la disposizione della Regione Emilia Romagna.

Un caso isolato che però rappresenta un piccolo passo in avanti a quella che potrebbe essere una timida riapertura degli stadi al pubblico.

Per il momento resta il diniego anche in Inghilterra, infatti la Premier League sarà ancora segnata da un assordante silenzio sugli spalti.

Staremo a vedere cosa succederà nei prossimi mesi, con la speranza che tutto possa tornare alla normalità.

Perché non ci sarà sensazione più bella di tornare a sostenere la propria squadra del cuore direttamente dagli spalti.

Per restare aggiornati sul tema, seguite le nostre news.

Fonte immagine: *pxhere

Maria Caterina Crugliano

Scritto da Maria Caterina Crugliano

Copywriter dell’ironia. I miei genitori devono ancora capire che lavoro faccio. Penso quindi scrivo (e rido).