in

LE TRE SCOMMESSE DI BOBO VIERI SULLA SERIE A!

bobo_vieri
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Bobo Vieri è uno di quei personaggi che in ogni sua uscita riesce sempre a far parlare (e spesse volte a strappare un sorriso). Protagonista in campo con tante maglie diverse tra cui quelle di Atalanta, Juventus, Atletico, Lazio, Milan e naturalmente Inter (con cui ha segnato oltre 100 gol in 144 presenze). Negli ultimi anni lo abbiamo visto anche nelle vesti di opinionista sportivo, sempre con la sua solita schiettezza e propensione al divertimento.

Ecco allora che anche un’intervista rilasciata per la gazzetta dello sport, diventa occasione per estrapolare qualche possibile previsione per il campionato in corso.

Hakimi miglior esterno destro del mondo

Le parole di Bobo riguardano spesso la sua vecchia cara Inter ovviamente, e tra i primi nomi che escono fuori c’è certamente quello del nuovo arrivato, Hakimi. Non che ci volesse molto per segnalarlo come ottimo acquisto, del resto sono bastate due partite per vederlo mettere a referto già una rete e due assist per i compagni, ma Vieri si spinge anche oltre e dichiara senza mezzi termini che è proprio il marocchino il miglior esterno destro del mondo in questo momento.

I 20 gol di Ibrahimovic

Anche sul fuoriclasse svedese Bobo ha pochi dubbi. Un concentrato di esperienza, voglia di vincere e tecnica, che ancora può fare molto bene nonostante l’età, arrivando anche a varcare la soglia dei 20 gol in campionato. E occhio alle dichiarazioni fatte da Vieri in quanto a numero di gol, perchè evidentemente ha l’occhio avanti. Era già capitato quando in maniera decisamente meno prevedibile, aveva scommesso con il suo amico Marco Borriello che in quell’anno (era il 2017 ed era appena passato al Cagliari dopo diverse stagioni decisamente sotto tono…) avrebbe segnato almeno 15 gol. Ne segnò 16 alla fine.

Un’Inter da scudetto

Qua ovviamente la cabala porta persino un dirompente Vieri a non sbilanciarsi troppo. Ma che l’Inter sia a tutti gli effetti da scudetto lo dichiara con fermezza. Tesse le lodi di un Lukaku “immarcabile”, ma anche di vecchi senatori come Nainggolan e Vidal. Oltre naturalmente al carattere di Conte che può essere il valore aggiunto. I tempi insomma, per Vieri sono maturi.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Wikipedia Commons

Wikipedia Commons

Flickr