in

Come cambia la vita da bomber

Bobo Vieri papà dell’anno.

bomber bobo vieri share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @christianvieri

Dopo tanti anni passati a farci sognare sul campo da calcio, adesso Bobo Vieri, lontano da quel mondo, si gode la sua famiglia in vacanza a Formentera, con Costanza Caracciolo e le due figlie Stella e Isabel, ancora molto piccole.

In un’intervista per il Corriere della Sera, Bobo Vieri racconta della sua esperienza da papà e afferma: “Mi sveglio alle 6 del mattino, o meglio quando decidono le bimbe: piombano sul lettone e iniziano ad assaltare me e Coco. A quel punto non c’è niente da fare. Tutti in piedi: colazione, costumini, braccioli, ciabattine e mare. Dentro e fuori dall’acqua per un centinaio di volte. Sono incontenibili”.

Qualche difficoltà nel mettere la crema solare alle bimbe, lo porta a non avere la sua solita tintarella, infatti dice: “Gli amici mi sfottono: dicono che non sono abbronzato. Ci credo: faccio un gran casino con la crema a protezione 50. Le bimbe non stanno ferme, e mentre svuoto il barattolo finisco più unto e protetto io di loro”.

Leggi anche...  Gigio Donnarumma: un nome, tante emozioni e qualche curiosità.

Bobo però è molto felice della sua vita, anche se molte cose sono cambiate, tra cui anche il suo fisico: “Mi sono rivisto sui social. Mamma mia come sono pesante. La dieta? Sì, nel 2024… Lasciatemi in pace, per 20 anni ho mangiato bresaola, prosciutto, insalata e pasta in bianco. Ora voglio mangiare tutte le porcherie possibili. So io cosa fare per rimettermi in forma”.

Un bravo papà, con qualche chiletto in più, ma felice e sereno in vacanza con la sua famiglia.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @christianvieri

Sommario
Come cambia la vita da bomber
Titolo
Come cambia la vita da bomber
Descrizione
Bobo Vieri dopo il calcio: famiglia e amore, niente dieta fino al 2024.
Autore