in

Berrettini non molla: “Ci riproverò a Roma”

Il tennista romano dopo il ko a Madrid

berrettini Roma
Fonte immagine: Twitter

La settimana che si è appena conclusa è stata ancora una volta molto rosea per il tennis italiano. Un nostro atleta è riuscito a giocarsi una finale di un torneo Masters 1000. Dopo che Jannik Sinner è riuscito a giocare l’ultimo atto a Miami, sul cemento americano, questa volta è toccato a Matteo Berrettini andare a giocare la partita decisiva nel torneo di Madrid. Anche questa volta, però, è arrivata una sconfitta.

 

Non c’è molto da rammaricarsi, comunque, per un giocatore che in meno di un mese ha ottenuto un trionfo – a Belgrado, a casa di Djokovic – e la già citata finale nella capitale spagnola, persa contro un Alexander Zverev che ha concluso una specie di settimana perfetta. Il giocatore tedesco, infatti, è riuscito a battere i due grandi rivali Rafa Nadal e Dominic Thiem, prima di portarsi il trofeo a casa dopo aver sconfitto l’italiano.

Obiettivo Roma

E dopo una settimana comunque positiva, Matteo Berrettini ha fatto capire di essere soddisfatto nonostante la sconfitta avvenuta in rimonta. Queste le sue parole al termine della premiazione: “È stata una bella lotta, spero almeno di aver fatto divertire gli appassionati. È naturale che adesso sia deluso. Questo è uno sport folle che ti fa vivere momenti straordinari e grandi delusioni. Adesso sono deluso, lo ammetto, ma spero di tornare qui il prossimo anno e fare meglio di così”.

 

Leggi anche...  Internazionali di tennis, il pubblico torna a Roma

 

Ora il giocatore romano, che dopo questo torneo è salito al nono posto nel ranking mondiale, mette nel mirino il torneo di casa. A Roma ci è nato e cresciuto sia come uomo che come giocatore. Il suo debutto è previsto contro il georgiano Nikolaz Basilashvili: una partita da vincere.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter