in

Parla il collabotore di Klopp: “Non finge mai, spesso si arrabbia”

Le parole di Andreas Beck

Klopp_collabotore
Fonte immagine: Twitter

Jurgen Klopp è senza dubbio uno degli allenatori che sta lasciando un segno ben preciso nel calcio moderno. L’attuale manager del Liverpool sta provando a riscrivere la storia del glorioso club inglese, anche se finora ha portato a casa “solo” una Premier League e una Champions League. Il processo di rinnovamento, sul piano dei giocatori e del sistema gioco, è piuttosto evidente negli anni trascorso dall’allenatore tedesco ad Anfield.

 

In ogni caso, come ogni persona che gravita nel mondo del calcio, anche Jurgen Klopp ha i suoi pregi e i suoi difetti. Si tratta di una guida tecnica che riesce a convincere i propri giocatori a giocare in un certo modo, mostrando gli aspetti vantaggiosi di un determinato sistema di gioco. Ma sul piano caratteriale è sempre stato descritto come un personaggio particolare. A confermare queste voci ci ha pensato Andreas Beck.

Una persona irascibile

Lo storico collaboratore ha parlato del carattere di Klopp: “Non finge mai, è quello che si vede è ciò che è in realtà. E per quanto sia molto gentile e divertente, a volte perde rapidamente le staffe. Ha sempre un’opinione forte riguardo quello che fa e dipende dalla situazione se e come conviene discutere con lui. In un momento di calma, però, non c’è stato mai un problema nel discutere cose che andavano analizzate a fondo, le nostre idee venivano discusse e accettate. Certo, sul campo di allenamento di Brackel mi ha rimesso al mio posto almeno un paio di volte. Ma nel corso di una collaborazione produttiva, c’è sempre qualche frizione”.

Leggi anche...  La confessione di Klopp: “Se lascio il Liverpool, mi fermo”

Non mancano, però, i casi in cui Klopp ha perso le staffe con i suoi giocatori: “Un calciatore ha sentito un problema muscolare alla fine dell’allenamento. Klopp ha connesso la cosa alle mie sessioni di riscaldamento individuale ed è venuto da me chiedendo ‘perchè stava facendo quell’esercizio?’. Ma stava soltanto lasciando andare un po’ di tensione in quel momento, anche se ho ritenuto la sua rabbia per nulla giustificata, perchè aveva informazioni molto generali al riguardo. Per dirla in termini semplici, il giocatore con me aveva lavorato sulla parte superiore del corpo e si è fatto male nella parte inferiore. E io non ho avuto modo di spiegarlo a Klopp. Ma credo che anche provarci sarebbe stata una pessima idea”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Sommario
Parla il collabotore  di Klopp: “Non finge mai, spesso si arrabbia”
Titolo
Parla il collabotore di Klopp: “Non finge mai, spesso si arrabbia”
Descrizione
Andreas Beck, storico collaboratore di Jurgen Klopp, ha raccontato i pregi e i difetti in campo e fuori del tecnico, attualmente alla guida del Liverpool.
Autore