in

Italia, la carica di Melli: “Siamo giovani ma affamati”

Parla il nuovo capitano azzurro

melli Italia share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Per i campioni dei basket internazionale non è ancora arrivato il momento per tirare il fiato. I grandi protagonisti soprattutto a livello europeo dovranno tornare sul parquet in questi giorni. Ci sono infatti alcuni pass ancora da assegnare per la disputa dei Giochi Olimpici di Tokyo, rimandati di un anno a causa della pandemia. E anche la nostra Nazionale dovrà scendere in campo per provare a qualificarsi per le Olimpiadi.

 

Non sarà la miglior versione possibile dell’Italia, quella che giocherà sul parquet di Belgrado contro la Serbia – che a sua volta avrà delle defezioni – e altre Nazionali come Porto Rico, Filippine, Senegal e Repubblica Dominicana. Gli azzurri hanno infatti perso per strada alcuni pezzi importanti come Gigi Datome e Marco Belinelli, entrambi ai box. E forse potrebbe non esserci Danilo Gallinari, ancora impegnato in NBA.

Il nuovo corso

Quello che vedrà la luce a Belgrado, dunque, sarà un nuovo corso azzurro guidato da Nicolò Melli. Il lungo emiliano è stato nominato capitano e si ritiene pronto per questo ruolo: “Il ricambio generazionale fa parte del gioco ed era qualcosa che sarebbe dovuto succedere. Abbiamo diversi giocatori con esperienza all’estero, e questo sarà un plus. Vedo grande affiatamento nel gruppo e attenzione ai dettagli. L’obiettivo sarà uscire dal campo a testa alta ed essere orgogliosi di noi stessi: abbiamo grandi qualità e speriamo di riuscire a esprimerle”.

 

Leggi anche...  Gallinari va in finale, ma ora rischia le Olimpiadi

 

A proposito degli avversari di questo Preolimpico, Melli è soddisfatto di non avere addosso la stessa pressione di cinque anni fa a Torino: “Sappiamo di non essere i favoriti ma, per un certo verso, è meglio così. Tutti parlano della Serbia, e presumibilmente sarà la squadra da battere per qualificarsi a Tokyo, ma vorrei ricordare che, prima, dovremo affrontare altre avversarie. Dunque, prima di pensare alla Serbia e ai suoi punti deboli”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter