in ,

Djokovic apre alle donne: “L’associazione prende forma”

Fonte immagine: Wikipedia

Ne abbiamo già parlato nei giorni scorsi, appena prima che iniziasse l’edizione 2020 degli Us Open. Il riferimento è alla nuova associazione fondata da Vasek Pospisil e che vede come suo principale ambasciatore Novak Djokovic. Un vero e proprio “sindacato” dei giocatori di tennis a livello internazionale, che punta a fare fronte di opposizione alla ATP. La novità è stata però svelata dal giocatore serbo e riguarda un allargamento degli orizzonti.

Proprio così, visto che Nole ha fatto sapere che ben presto anche le donne potrebbero aggregarsi a questa nuova associazione. Anche perché non sembra esserci grande soddisfazione per la gestione del tennis al femminile. E così, dopo che un buon gruppo di uomini – tra cui i nostri Matteo Berrettini e Fabio Fognini – anche le ragazze in gonnella potrebbero optare per questo nuovo schieramento.

Ne stiamo parlando, ma credo che anche le donne entreranno a far parte della nuova associazione di tennisti. Ci sono molte chiacchiere sul fatto che questo nuovo progetto riguardi solo noi tennisti, e invece non è vero”. Questo è quanto ha dichiarato Djokovic a margine della gara vinta contro il tedesco Struff, che gli è valsa la qualificazione agli ottavi di finale nel major in corso a Flushing Meadows.

Ne ho parlato con Serena Williams e Sloane Stephens, spero le donne con noi siano tante”, ha proseguito il numero 1 al mondo. Il cui obiettivo è sempre lo stesso: “Vogliamo dare più voce ai tennisti, non siamo in contrapposizione ad Atp o Wta e non vogliamo boicottare i tornei. Sono felice di aver ricevuto già 150 adesioni, ma sinceramente sono sorpreso dalle reazioni di altri”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia

Francesco Cammuca

Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.