in

Arcane: prime impressioni sulla serie TV di Riot e Netflix

Netflix, Jinx, Vi, Zaun, Arcane, riot, league of legends

Arcane Netflix league of legends share hibet social

Grazie a Riot Laboratorio Comunicazioni siamo riusciti a vedere i primi quattro episodi di Arcane in anteprima mondiale. Abbiamo avuto il tempo di analizzare la serie, capendo tutto quello che c’è di buono in questa nuova opera disponibile da oggi su Netflix.

L’arco narrativo che abbiamo visionato racconta l’infanzia difficile di Vi e Jinx, cresciute quasi da sole nelle pericolose vie di Zaun. Questo incipit ci farà capire il rapporto tra le due, e come questo sia cambiato nel corso del tempo.

A tutto ciò unite una realizzazione tecnica impeccabile, con uno stile di animazione che ci ha fatto cadere la mascella in diverse occasioni.

Primo sguardo ad Arcane

Trama (POSSIBILI SPOILER SEPPUR MINIMI)

I primi tre episodi compongono l’arco narrativo primario di Arcane, raccontandoci l’infanzia difficile di Vi e Jinx. Le due si ritrovano orfane, come tanti altri bambini di Zaun, e vengono prese sotto l’ala protettrice di Vander, un uomo molto rispettato nella città sotterranea ed anche a Piltover.

Questo incipit è estremamente importante per capire il filo conduttore della serie, che si basa in larga parte sul rapporto delle due ragazze. Tutto ciò che succede ha delle ripercussioni difficili sia su Vi che su Jinx, e ne condiziona diversi aspetti del carattere.

Nel frattempo, a PiltoverJayce cerca di cambiare il futuro della città, tramite la scoperta e la messa a punto delle tecnologie Hextech. La sua storia è cruciale per capire lo sviluppo e la supremazia della Città del Progesso, che grazie a Jayce e Viktor diventerà il polo tecnologico/commerciale di tutta Valoran.

Per dare un giudizio definitivo sulla trama dovremo aspettare di avere per le mani tutti gli episodi, ma per ora dobbiamo fare diversi elogi. Infatti la narrazione degli eventi è molto potente, gestista in maniera magistrale e drammatica al punto giusto, con la regia che enfatizza i momenti più forti.

Lo sviluppo delle vicende non è mai telefonato, ma anzi sono presenti alcuni colpi di scena molto interessanti. La serie, inoltre, tratta degli argomenti molto delicati ed a tratti violenti, perciò non è adatta alla visione per i minori di 14 anni.

Personaggi

La narrazione di Arcane si regge sulle vicende raccontate, è vero, ma tutto è tenuto in piedi dagli splendidi personaggi. Se alcuni già li conosciamo, durante la serie esploriamo delle fasi delle loro vite che non erano note a nessuno.

Tutti i personaggi sono scritti in maniera coerente, empatica ed umana, cosa che porta lo sviluppatore a creare subito un legame sia con i buoni che con i cattivi. Inoltre, i dialoghi tra i protagonisti della storia sono veramente ben congeniati, a parte in alcuni punti in cui scendono leggermente di livello (ma accade veramente pochissime volte).

Animazione e realizzazione tecnica

Sin dai primi trailer, lo stile d’animazione di Arcane ha diviso le community. A molti non piaceva, mentre tantissimi altri l’hanno amata. Dopo aver visto i primi quattro episodi, possiamo dirvi che la sua realizzazione tecnica è incredibile, quasi irreale.

Si guarda una serie animata, ma sembra di avere davanti delle persone in carne ed ossa, piene di espressioni realistiche, di fattura minuziosa. Ogni scena potrebbe tranquillamente diventare un quadro da appendere in camera, oppure uno sfondo per il desktop.

Guardare Arcane in qualità massima è una festa per gli occhi. Gli edifici bianchi, soleggiati e ricchi di dettagli in oro di Piltover fanno da contrasto al grigiore cupo di Zaun, accompagnato anche dal colore verde/viola brillante dei composti chimici usati nella città sotterranea.

La profondità di campo, anche negli scenari più aperti, è di livello altissimo. Persino gli oggetti o i personaggi più lontani dalla vista non sfigurano e non perdono qualità, vista anche la quantità di dettagli presente in ogni scena. Per quanto lo stile di animazione possa piacere o non piacere, è innegabile la qualità che Riot e Fortiche hanno messo in Arcane.

Conclusioni

Sicuramente è difficile (se non impossibile) dare delle conclusioni definitive dopo aver visto solo quattro episodi, ma possiamo confermare con certezza che i presupposti di Arcane son ottimi. La trama è ben fatta e curata (anche se non vi abbiamo detto troppo per evitare spoiler grossi), i personaggi sono scritti con attenzione maniacale e la realizzazione tecnica è davvero spacca-mascella.

Qualche piccola imprecisione si può notare nei dialoghi, che seppur trattano argomenti complessi e non scontati, alcuni volte perdono di qualità. Vedremo come proseguiranno gli archi narrativi successivi e vi daremo il nostro verdetto finale solo dopo aver visto la serie per intero.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned