in

Antonella Palmisano: la signora dei 10 km su strada

Antonella Palmisano ed il record nei 10 km. La foto con il marito.
Fonte immagine: *nellypalmi

Antonella Palmisano nella gara di ieri alla Festa alla Festa dell’endurance di Modena ha ottenuto la migliore prestazione italiana, battendo di 10 secondi il primato di Rossella Giordano, avvenuto 23 anni fa. La tarantina ha fermato il cronometro a 41:28 nella 10 km su strada.

Con questo risultato, la tarantina diventa la sesta al mondo di sempre, accorciando le distanze da Yelena Nikolayeva (41:04).

L’atleta delle Fiamme gialle ha ottenuto anche il Trofeo Sidoti, in memoria dell’indimenticabile marciatrice azzurra Anna Rita, scomparsa prematuramente.

Si tratta del suo nono titolo italiano in carriera. Un successo dietro l’altro per la donna, dopo quello della 20km a Podebrady.

Ricordiamo che tra i suoi palmarès ci sono anche il bronzo mondiale di Londra 2017 e quello europeo di Berlino 2018. Tra gli alti titoli, la pugliese insieme ad Annarita Sidoti è la più giovane atleta italiana titolata agli assoluti indoor nella marcia sui 3000m.

Quella di ieri è stata un’ulteriore conferma del suo talento, in continua crescita.

“Oggi avevo voglia di divertirmi. Ho spinto tanto, ho tolto il record a Rossella Giordano ma sono sicura che sarà contenta: mi aveva già scritto un messaggio dopo Podebrady per complimentarsi”.

Antonella ha poi aggiunto: “È la prima volta che mi capita di fare tre gare di fila e oggi ero convinta di riuscire a riproporre le ottime sensazioni avvertite in Repubblica Ceca. Ho recuperato, non ho sentito sulle gambe la fatica di Podebrady, soltanto negli ultimi due o tre chilometri non è stato facile, ma non mi ero nemmeno accorta di aver marciato 4:04 nell’ultimo mille”.

I Palmisano: una famiglia di sportivi

La marciatrice delle Fiamme Gialle è cresciuta a pane e sport. È lei la figlia più grande di Carmine, che per anni ha praticato motocross e di Maria che ha avuto una parentesi nella pallavolo dilettantistica. La sua passione per l’atletica è qualcosa che ha trasmesso anche a suo fratello minore, Michele, campione italiano cadetti 2009 nella 4 km di marcia. In quella occasione il ragazzo è stato premiato proprio da sua sorella.

La marcia più importante della sua vita? Quella nunziale, che ha condiviso con il suo attuale marito Lorenzo, ex specialista della 50 km. I duei appaiono in un bellisismo scatto postato su Instagram.

La forma fisica della professionista sembra essere al top. Adesso non resta che pensare al prossimo evento: la rassegna tricolore della 20 km a Ostia, che avrà luogo il 6 dicembre.

Vedremo cosa succederà ad Ostia, per il momento Antonella Palmisano è la signora dei 10 km su strada.

Per altre imprese atletiche che meritano di essere ricordate: Bogliolo: la prima atleta italiana a vincere nella Diamond League.

Fonte immagine: *nellypalmi