in

Le mani di Amazon sulla Champions League: ma sarà gratis?

Il dubbio riguarda le tariffe per gli abbonati Prime.

amazon_champions_league
Fonte immagine: Twitter

La notizia stava circolando negli ambienti e tra gli appassionati ormai da diversi giorni. Ma finalmente, in un giorno di metà dicembre, è diventata ufficiale. Le gare di Champions League saranno finalmente visibili anche su Amazon Prime Video. La notizia è stata diffusa, con tutti i crismi del caso, proprio dai vertici dell’azienda guidata dal miliardario Jeff Bezos e rappresenta una vera e propria rivoluzione nella trasmissione in streaming delle partite.

L’accordo con l’Uefa riguarda le partite in programma nella giornata di mercoledì, già a partire dalla fase a gironi. Amazon Prime Video potrà trasmettere ben sedici gare per ogni giornata della massima competizione europea di calcio. Tra queste si potranno vedere in Italia i migliori incontri proprio del mercoledì, ai quali si aggiungono anche la finale di Supercoppa Europea. Il tutto fino alla stagione 2023/2024.

La certezza di un’italiana

Dunque, considerando che ogni anno ci sono quattro formazioni italiane ai nastri di partenza della Champions League, avremo la certezza di vedere almeno una partita di una squadra del nostro Paese attraverso l’app di Amazon Prime Video. Di certo si tratta di un vantaggio non di poco conto per gli appassionati di calcio nostri connazionali, i quali potranno usufruire di un servizio di qualità, considerando che si tratta di uno dei migliori metodi per lo streaming in circolazione.

In Italia, infatti, sono centinaia di migliaia gli utenti di Amazon Prime Video, i quali possono vedere centinaia di titoli tra film e serie TV, alcuni dei quali sono vere e proprie premiere. Naturalmente il requisito fondamentale è sottoscrivere l’abbonamento al servizio, che è quello che consente una maggiore celerità nella ricezione degli articoli che vengono acquistati su Amazon. E questo è un nodo da considerare.

Nessun costo aggiuntivo?

Gli utenti italiani che sono già abbonati al servizio di Amazon Prime – e che di conseguenza possono guardare i contenuti video – si chiedono se sarà necessario effettuare un ulteriore pagamento per guardare la Champions League. Si tratta di un’ipotesi che ci sentiamo di scartare. Se non altro perché gli investimenti fatti da Amazon e l’ampia platea che vi attingerebbe rappresenterebbero un vantaggio non di poco conto.

Ma intanto in casa Amazon si festeggia per la recente conquista: “Amazon non vede l’ora che inizi la prossima stagione della UEFA Champions League, uno dei tornei a squadre più prestigiosi del mondo. Siamo lieti di offrire ai nostri clienti in Italia le migliori partite del mercoledì sera dal 2021 in avanti. Sappiamo che i tifosi italiani sono tra più passionali d’Europa e daremo il massimo per offrire una fantastica esperienza calcistica capace di portarli ancora più vicino all’azione”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Francesco Cammuca

Sommario
Le mani di Amazon sulla Champions League: ma sarà gratis?
Titolo
Le mani di Amazon sulla Champions League: ma sarà gratis?
Descrizione
Amazon ha annunciato l’acquisto dei diritti per la trasmissione delle partite di Champions League. Il dubbio riguarda le tariffe per gli abbonati Prime.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.