in

Sir Alex Ferguson, i proverbiali “phon” e il racconto del magazziniere

manchester_united_Sir_Alex_Ferguson
Fonte immagine: Twimg

L’era di Sir Alex Ferguson alla guida del Manchester United è stato un periodo dorato per la storia del club, oltre a dare ulteriore lustro al calcio inglese in ambito internazionale. Da quando l’allenatore scozzese si è seduto sulla panchina dei Red Devils, le cose sono andate sempre meglio anno dopo anno. Verso la fine degli Anni Novanta sono arrivate anche le prime conquiste internazionali, tra cui una Champions League vinta nel 1999 con il brivido.

Ma se in campo Ferguson è stato celebrato per aver allestito e allenato squadre fantastiche, tra le mura degli spogliatoi dello United è stato spesso burbero. Era un modo per caricare la squadra e non vedere mai cali di attenzione. I cosiddetti phon o hairdryer, ovvero le urla che Fergie lanciava a pochi centimetri dal volto del suo interlocutore, sono diventati anch’essi parte integrante della storia fantastica del manager scozzese a Manchester.

Il racconto

Un racconto di questa fase, che probabilmente ogni tesserato del Manchester United ha vissuto nella sua carriera, è arrivato da Albert Morgan. Stiamo parlando dello storico magazziniere del club, che per ben venti anni ha servito la causa dello United. “Ho ricevuto due hairdryer da Sir Alex. Probabilmente uno me lo meritavo, mentre sul secondo ne stiamo ancora discutendo. Non parlerò di certo di quello che meritavo, ma posso raccontare l’episodio del secondo phon”.

Ero solito andare a Londra mentre i ragazzi erano in campo per l’allenamento – prosegue nel racconto – In un primo momento mi aveva chiesto di portare con me la sua borsa, ma dopo due ore mi chiamò chiedendola indietro perché gli serviva un libro. Io gli dissi che ero già all’aeroporto di Luton, così iniziò a sbraitare e urlare”. Morgan svela di aver evitato Ferguson per diverse ore dopo il suo arrivo a Londra.

Ma poche ore dopo fu lui ad avvicinarsi, nelle ore precedenti alla partita, dopo essersi accorto che Morgan lo aveva evitato. “Entrò in sala da pranzo, mi mise un braccio attorno al collo e mi diede un bacio”. Anche questo era Sir Alex Ferguson.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twimg

Francesco Cammuca

Sommario
Sir Alex Ferguson, i proverbiali “phon” e il racconto del magazziniere
Titolo
Sir Alex Ferguson, i proverbiali “phon” e il racconto del magazziniere
Descrizione
Sir Alex Ferguson è noto, oltre che per la sua abilità manageriale, anche per i cosiddetti “phon”. Ne ha parlato lo storico magazziniere del Manchester United.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.