in

Alcaraz ammette: “Sinner e Berrettini sono fortissimi”

Parla l’astro nascente del tennis

sinner share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @carlitosalcarazz

Carlos Alcaraz è senza dubbio la notizia più bella che il tennis mondiale potesse ricevere in questo frangente. Un periodo in cui ci si prepara sempre di più verso la transizione verso una nuova generazione di talenti destinati a dominare la scena nei prossimi anni. Il giovane talento spagnolo è finalmente diventato un big, grazie anche al trionfo ottenuto a Miami la scorsa settimana, al termine di un percorso incredibile.

Lo spagnolo ha fatto capire quanto sia importante il lavoro svolto fuori dai tornei. In particolare con l’aiuto di Juan Carlos Ferrero, un altro che sa come si vince: “L’ingresso all’accademia di Villena di Juan Carlos Ferrero, che poi è diventato il mio coach, mi ha cambiato la vita. Lì mi sono evoluto: ho messo su muscoli, sono cresciuto, sono diventato più duro sul campo. Essere seguito da un ex professionista che ha fatto le cose ad alto livello prima di me è un punto a mio favore”.

Alcaraz commenta i nostri campioni

Un altro impegno da parte di Alcaraz è quello di respingere i paragoni con Rafa Nadal. Ci sono diversi aspetti che non legano affatto i due connazionali: “Sui social, da un paio d’anni, è tutto un paragone. Io cerco di non farmi distrarre troppo: penso a me, al mio tennis, ai miei miglioramenti. Lo riconosco, come non nego che i consigli e i complimenti di Rafa fanno sempre piacere. Ma io sono di Murcia, lui di Maiorca, lui è mancino e io no, io da bambino ero tutto tranne che un guerriero”.

E poi si parla dei nostri connazionali. Sia per Jannik Sinner che per Matteo Berrettini il fresco vincitore di Miami spende belle parole: “Jannik è forte. È un top 10, ha vinto 5 titoli, non è tanto significativo che io l’abbia battuto né che l’abbia scavalcato in classifica. Ogni match ha storia a sé. Sognavo di ritrovarmi nella sua posizione, dopo Miami sono addirittura davanti a lui. È molto forte anche Berrettini, da cui ho perso a Melbourne. Ecco, rispetto a Jannik, il servizio di Matteo è una bomba”.

Ci prepariamo a vivere tante sfide tra questi grandi giocatori.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @carlitosalcarazz