in

Al do Dragão è nata una stella: chi è Antonio Nusa, il 2005 a segno contro il Porto

antonio nusa share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @championsleague

Brilla una nuova stella nel cielo portoghese nel roboante successo del club belga ai danni della formazione allenata da Sergio Conceição: una netta vittoria della squadra nerazzurra, che proietta la formazione di Carl Hoefkens in testa al girone B con 6 punti dopo i successi contro l’Olympique Marsiglia della prima giornata e quello di ieri contro i Dragoes, per un totale di 5 gol fatti e nessuno subito.

Con il gol di ieri sera contro il Porto, Antonio Nusa (17 anni e 149 giorni) è diventato il secondo giocatore più giovane a realizzare una rete al proprio debutto in Champions League.

Antonio Nusa, il 2005 protagonista in Portogallo

Nato a Ski, in Norvegia, il 17 aprile 2005 da padre nigeriano e madre norvegese, è secondo solo ad un certo Ansu Fati del Barcellona, che ad appena 17 anni e 40 giorni si rese protagonista di un gol ai gironi di Champions League contro l’Inter a San Siro. Nusa, però, detiene un record importante: è il primo 2005 ad andare in gol in UCL.

Cresciuto nelle giovanili del Langhus IL, si è trasferito all’età di 13 anni a quelle dello Stabaek per poi essere acquistato dalla formazione belga per 3 milioni di euro. La scorsa stagione ha infranto un record che reggeva da ben 48 anni, trovando la sua prima rete durante i play-off scudetto contro l’Union St. Gilloise, che gli ha permesso di diventare il più giovane calciatore a segnare un gol con il club delle Fiandre. Un doppio record che sicuramente lo porterà ad essere attenzionato dai maggior club europei, diventando uno dei papabili protagonisti del prossimo calciomercato…

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @championsleague

blog hibet