in

AGGRO DRUID – UNA PIACEVOLE SORPRESA!

aggro DRUID hearthstone share hibet social

Aggro Druid – Che il meta di Hearthstone abbia subito un enorme cambiamento è sotto gli occhi di tutti. La nuova espansione ha davvero rivoluzionato la ladder e i mazzi che la compongono, aumentando di molto il power level del gioco.

Tra i mazzi che si stanno facendo strada, ne segnaliamo uno che alla vigilia era considerato poco o nulla. All’uscita della missione del Druido infatti, in molti hanno storto la bocca, deridendo la forza di quella che, sembrava la missione più debole.

Eppure l’Aggro Druid, capitanato dalla sua missione, sta facendo ricredere anche i più scettici. Non un mazzo top tier, ma qualcosa ottimo per scalare la classifica e counterare gli attuali dominatori del meta. Un mazzo semplice, costruito su un archetipo abbastanza nuovo per la classe.

LISTE CONSIGLIATE

Questo mazzo ha un’idea davvero semplice ma efficace: deve andare faccia con l’eroe. Per farlo si avvale di molti tool delle precedenti espansioni e del Set Principale messi da tempo in naftalina, che nessuno utilizzava più. Ma ora che il Druido ha bisogno di forza d’attacco e impatto immediato, sono tornati in auge, arricchendo la sinergia con il loro apporto di armatura.

Ed è proprio questa combo di attacco eroe e armatura che riesce a mettere in crisi mazzi del calibro del Quest MageL’Aggro Druid infatti, è il counter migliore del mazzo che sta facendo ammattire tutta la locanda, perché non solo mette una pressione immediata e importante, ma riesce anche ad aumentare i punti vita, e di molto!

Questo aumento, che a volte sfiora il raddoppio, non permette alle magie del Mage di chiudere la partita e contemporaneamente, fornisce il tempo necessario ad arrecare abbastanza danni alla faccia per chiudere il match.

In conclusione siamo di fronte a un buon mazzo, che ha ancora bisogno di tool dalla prossima espansione per migliorare. Ma se il Mago vi infastidisce, l’Aggro Druid è quello che fa per voi!

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned