in

Activision Q1 – Persi più di 50 milioni di giocatori su COD e Warzone

Warzone activision share hibet social

Giocatori Warzone – Sono numeri certamente preoccupanti quelli che ci sono giunti nel corso della notte grazie all’earning call con gli azionisti relativa al Q1 di Activision Blizzard.

Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pensate che è stato registrato un calo del numero di utenti attivi sui giochi del 30%, con Call of Duty e Warzone che fungono da “peggiori della classe” tra tutti i titoli Activision Blizz.

Solamente lo storico franchise sparatutto è infatti passato da 150 milioni di giocatori attivi tra multiplayer e battle royale a 100 milioni, di fatto perdendo circa 50 milioni di giocatori. Un numero spaventosamente elevato, specialmente se si considera la frequenza annuale con la quale vengono pubblicati contenuti freschi.

Secondo la dirigenza di Activision, il “fail” è stato registrato sia su Vanguard che, conseguentemente, anche su Warzone. I devs ora sperano che con il lancio di Modern Warfare 2, e del nuovo capitolo dedicato al BR, i numeri dei giocatori di Warzone possano tornare a crescere come l’anno passato.

Come segnalavamo all’inizio, il trend generale dei numeri di Activision Blizzard è stato generalmente negativo, per tutti i titoli.

A differenza di COD e Warzone però, sia i giochi di Blizzard che quelli di King subiscono una flessione molto lieve. Blizzard vede calare i suoi utenti a 22 milioni, dopo una lenta discesa iniziata proprio nel corso del Marzo 2021. Il calo è in linea con quanto visto tra Settembre e Dicembre 2021 (meno 2 milioni di utenti in 3 mesi).

In flessione anche Blizzard e King, ma il calo non è grave come per Activision: 

Per King invece si registra addirittura un miglioramento netto rispetto agli ultimi 6 mesi, con Marzo 2022 che viene chiuso con 250 milioni di giocatori attivi. Il risultato conseguito è il migliore da Marzo/Giugno 2021, quando sui giochi King erano attivi tra i 255 ed i 258 milioni di giocatori.

I dati aggiornati relativi agli utenti mensili per ogni publisher del gruppo

Q1, le notizie positive

Durante l’earning call sono stati evidenziati anche i fattori positivi di quest’ultimo trimestre, ad iniziare dall’imminente lancio della beta di Overwatch 2. Non solo, perchè nel corso della chiamata è stato anche definito il giorno del lancio di Diablo Immortal! Il titolo, in uscita il 2 Giugno, ha infatti già conquistato l’interesse di ben 30 milioni di giocatori che si sono registrati sul sito.

Proprio in merito a Diablo, la community ha piacevolmente scoperto che questo gioco, inizialmente previsto solo per mobile, sarà anche per PC.

Un Q1 in parte deludente quindi, che conferma il ridimensionamento dei giocatori di Call of Duty, sempre più “stufi” dell’ambientazione in tema seconda guerra mondiale.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del mondo degli E-Sports cliccate QUI.

A cura di: Powned