in

A TUTTO ALLEGRI: ecco i temi trattati al club

allegri_club
Fonte immagine: Instagram

Massimiliano Allegri, ospite a Sky Calcio Club, è tornato sotto i riflettori toccando tantissime tematiche che lo hanno riguardato: dalla sua idea di calcio, fino ad arrivare al suo passato in bianconero e il suo possibile futuro. Ecco nel dettaglio, le dichiarazioni del tecnico livornese:

LA CRISI DEL CALCIO ITALIANO 

La tematica trattata inizialmente è quella che ha riguardato il nostro calcio, ormai da tempo lontano anni luce dal modello inglese e spagnolo. A tal proposito, Allegri ipotizza che il calcio debba concentrarsi sulla tecnica individuale dei calciatori e meno sulla tattica: 

Bisognerebbe mettere al centro il giocatore e lavorarci. La tattica serve, ma poi ci lamentiamo quando in Europa la passano a cento all’ora e noi no. Dobbiamo farci delle domande, lavorare nei settori giovanili con la tecnica individuale

Inoltre, aggiunge anche che non sempre la costruzione dal basso debba essere l’incipit nel calcio moderno:

La costruzione dal basso tutti oggi la fanno, ed è giusto farla. Solo che, come in tutte le cose, ci vuole equilibrio: bisogna far capire ai giocatori quando farla e quando non si può fare.

L’ADDIO ALLA JUVE E IL RIFIUTO AL REAL MADRID

Inevitabilmente, si è parlato del suo quinquennio alla Juve e dai motivi che lo hanno portato a separarsi dalla vecchia signora:

Quei cinque anni sono irripetibili, erano state fatte delle scelte di mercato importanti, i giovani sono cresciuti. Credo sia difficile trasmettere ai giocatori le stesse cose dopo cinque anni e credo che questo sia stato uno dei motivi per cui abbiano deciso di cambiarmi

A dimostrazione del forte legame instaurato con la Juve, il tecnico aggiunge anche un aneddoto importante, che ha riguardato un suo possibile passaggio al Real Madrid:

Tre anni fa, quando il Presidente del Real Madrid mi chiamò, dissi che sarei rimasto alla Juventus.

FUTURO

Ultime, ma non per importanza, sono le dichiarazioni che Allegri ha rilasciato per quello che riguarda il suo futuro: il tecnico ha già fatto capire che a giugno tornerà ad allenare, lasciando un alone di mistero sulla destinazione:

Ormai giugno sta arrivando e voglio tornare a allenare: Spagna, Inghilterra, tutte hanno grande fascino, ma magari anche l’Italia, perché no. 

Leggi anche...  Pippo, l'uomo che visse due volte

Proprio sull’Italia, Allegri non ha escluso un suo possibile ritorno alla Juve, specificando però come l’operato fatto finora da Andrea Pirlo sia buono:

Tornare alla Juve? Non lo so, Andrea sta facendo bene. È impossibile dirlo. La Juve ha vinto la Supercoppa, è in finale di Coppa Italia e lotta per un piazzamento in Champions. C’è un cambio generazionale, tutte le squadre passano attraverso questi momenti. Se vincesse la Coppa Italia, l’annata sarebbe positiva per la Juve.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram