in

Da Misano a Misano, la redenzione di Romano Fenati

Misano
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Romano Fenati è tornato e si è finalmente ritrovato. Non sembrerebbe neanche un caso, il fatto che il centauro ascolano sia ripartito dal circuito e dalla gara in cui la sua parabola discendente ha avuto inizio. La pista di Misano Adriatico gli ha di fatto tolto tutto, ma ora gli regala una delle soddisfazioni più belle della sua vita. Sia per i trascorsi del recente passato, sia per il modo in cui questa vittoria è arrivata.

Un arrivo in volata, con Fenati che ha la meglio sul connazionale Celestino Vietti in un fotofinish da brivido, risolto per appena 35 millesimi in favore del marchigiano. E poi, via via, sono arrivati tutti gli altri, a pochi metri di distanza dal tandem tutto italiano che si è giocato la vittoria. Ma come abbiamo detto, questo successo significa davvero tanto per Romano Fenati, specialmente in un circuito in cui l’italiano ha vissuto un vero incubo.

Non più tardi di due anni fa, sempre sul tracciato romagnolo, l’episodio più nero della sua carriera. La mano sinistra che lascia il manubrio della sua moto e si porta sulla leva del freno della moto di Manzi. Il tutto in pieno rettilineo, con il gas spalancato. Le telecamere che immortalano tutto, la squalifica che diventa inevitabile e la sospensione della licenza. Romano Fenati è dovuto ripartire dal basso, e Max Biaggi ha avuto la bontà d’animo di dargli un’altra occasione.

Occasione che gli ha portato finalmente una vittoria, seppur dopo una retrocessione da Moto 2 a Moto 3. Ma ora il passato sembra essere finalmente alle spalle per Romano, il Cinghialotto che vuole rinascere.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca

Sommario
Da Misano a Misano, la redenzione di Romano Fenati
Titolo
Da Misano a Misano, la redenzione di Romano Fenati
Descrizione
Due anni fa il gesto antisportivo che portò alla sospensione. Ora una vittoria che lo rilancia in Moto3: Romano Fenati è tornato e si è finalmente ritrovato!
Autore