in

5 cose che non sai sulla campionessa di sci Lara Gut

La sciatrice svizzera è certamente una delle atlete più valide e vincenti del circo bianco. Ecco qualche curiosità su di lei che forse ancora non sai.

lara gut share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @laragutoffiicial

Tutti gli appassionati di sci alpino hanno imparato a conoscere in questi anni il nome di Lara Gut, una delle migliori sciatrici della squadra elvetica e del circo bianco in generale. A dimostrare il suo valore un palmares di tutto rispetto che annovera tra le altre cose 8 medaglie ai Mondiali (di cui 2 Ori in SuperG e in Gigante a Cortina proprio lo scorso anno), oltre a 1 bronzo Olimpico (nel 2014 in discesa libera), una Coppa del Mondo generale (nel 2016) e tre di specialità (tutte in Super Gigante).

Sciatrice poliedrica capace di fare bene sia nelle gare di velocità che in quelle più tecniche, a 31 anni (ad Aprile) è ancora una delle migliori atlete in circolazione (nonchè tra le favorite a Pechino 2022). Scopriamo però 5 piccole curiosità sulla Gut che forse ancora non sapevate.

  1. Famiglia Behrami

Forse non tutti sanno infatti che la bella e brava sciatrice Svizzera, dal 2018 è sposata con il calciatore del Genoa e suo connazionale Valon Behrami, di cui da qualche tempo porta anche il cognome.

Immagine

  1. Lara Poliglotta

Sono tante le influenze presenti in territorio svizzero, ma per l’atleta del Canton Ticino, le prime due lingue a essere usate in famiglia sono proprio l’italiano e il francese. Poi ovviamente difficile non conoscere parimenti il tedesco quando si lavora in un team della nazionale svizzera. Ma Lara si trova a suo agio anche utilizzando lo spagnolo e naturalmente l’inglese, lingua ufficiale un po’ ovunque quando si gira il mondo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lara Gut 😍 (@laragutoffiicial)

  1. C’è solo lo sport (e la famiglia)

Quando vivi in una famiglia di sportivi è difficile non seguire in qualche modo le loro orme. E Lara ha sempre avuto intorno persone estremamente dinamiche e attive: suo padre era a sua volta uno sciatore (oltre che essere il suo allenatore personale), sua mamma è una insegnante di fitness (oltre che fisioterapista) e lo stesso fratello Ian è uno sciatore professionista. Insomma non c’è dubbio che lo sport sia nel DNA della Gut, che però a differenza degli stereotipi di chi vive in montagna, si dichiara totalmente astemia (e decisamente attenta all’alimentazione).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lara Gut 😍 (@laragutoffiicial)

  1. Poco (o niente) social

Il suo approccio con il mondo dei social è molto cambiato da quando è cominciata la sua relazione con il marito Behrami. L’eco del gossip ha portato sia Lara che Valon a distaccarsi sempre di più dai canali di comunicazione quali Instagram (dove entrambi hanno praticamente chiuso i loro profili) o twitter. Meno immagini della sua vita privata, la coppia ora è molto attenta alla privacy e preferisce passare i tempo insieme proprio nella casa di Behrami in Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lara Gut 😍 (@laragutoffiicial)

  1. Un futuro da attrice

Tra le tante cose che Lara ha portato avanti, c’è anche un ruolo in un film del 2012 intitolato “Tutti giù”, una pellicola svizzera del regista Niccolò Castelli, dove Lara interpreta proprio una giovane sciatrice che cerca di diventare una campionessa mondiale. Certo ora la sua carriera è tutta dedita allo sci, ma non è detto che più avanti non possa tornare di nuovo sulle scene del cinema.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lara Gut 😍 (@laragutoffiicial)

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @laragutoffiicial

Sommario
5 cose che non sai sulla campionessa di sci Lara Gut
Titolo
5 cose che non sai sulla campionessa di sci Lara Gut
Descrizione
La sciatrice svizzera Lara Gut è certamente una delle atlete più valide e vincenti del circo bianco. Ecco 5 curiosità che forse ancora non sai di lei.
Autore